Imprudente:«Cialente finora ha raccolto solo i frutti seminati dal centrodestra»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1454

L’AQUILA. «Il Sindaco Massimo Cialente e la maggioranza di centro sinistra facciano, per favore, qualcosa di loro. Con l’approssimarsi dei primi sei mesi di mandato, va rilevato che finora si sono autoincensati solo per iniziative già programmate e avviate dalla precedente amministrazione. Gli Aquilani, al contrario, vorrebbero vederli alla prova con progetti di loro iniziativa, finora assenti».

Emanuele Imprudente, Consigliere comunale dell'Aquila (Gruppo dell'Italia di Mezzo), ci tiene a mettere i puntini sulle i e critica un certo modo di agire della nuova amministrazione sempre pronta a pubblicizzare “obiettivi raggiunti”
«Con toni trionfalistici», sostiene Imprudente, «la maggioranza e i suoi vertici hanno recentemente espresso soddisfazione per l'approvazione, da parte dell'Enac, del progetto per la messa a norma dell'aeroporto di Preturo, per l'ulteriore milione di euro che potrebbe arrivare dalla Regione per il completamento dell'ex liceo scientifico da adibire a sede degli uffici comunali e per i 400mila euro per interventi sul ridotto del teatro comunale. Fino ad arrivare all'annuncio “solenne” del via libera, da parte del Demanio, all'allargamento di viale Corrado IV, sostenendo addirittura che in pochi mesi si sarebbe compiuto ciò che non si è riuscito a fare in decenni».
«Vorrei ricordare», ha aggiunto il consigliere, «che tali situazioni sono il frutto di iniziative messe in campo dal centro destra. In particolare, per piazza d'Armi, vale la pena di ricordare che se sarà possibile effettuare l'allargamento dell'anello stradale costituito da via Beato Cesidio, via Paolucci e via Piccinini, oltre viale Corrado IV, ciò sarà reso possibile grazie a progetti preesistenti all'attuale mandato e ai fondi (per complessivi 3 milioni e 700mila euro) messi a disposizione dagli allora Presidente e Assessore alle Opere pubbliche della Regione, Giovanni Pace e Giorgio De Matteis».
«Va bene che si portino avanti certi programmi che, evidentemente, sono stati considerati validi e strategici per la città, ma lo si faccia dando a Cesare quel che è di Cesare», conclude Imprudente, «il Sindaco ha annunciato di voler realizzare una sorta di Central Park all'interno di piazza d'Armi. Acquisisca l'area e faccia il progetto; gliene sarà dato atto. Per ora, tutto ciò che il centro sinistra sta sbandierando è il risultato del paziente ed efficace lavoro del passato mandato. Non si può nemmeno dimenticare che sulla riqualificazione dell'area in questione esiste già uno studio curato dal precedente assessore all'Urbanistica, avvocato Francesco Carli e che la Fondazione Cassa di Risparmio ha già reso noto da tempo di aver messo a disposizione una somma di 2 milioni di euro».

02/11/2007 15.01