Roseto, l’amministrazione assicura: «conti in ordine al Comune»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1163

ROSETO. «La situazione finanziaria del Comune di Roseto non presenta elementi di allarme, come confermato dagli organismi di controllo attivati secondo le leggi vigenti. Non sono stati registrati deficit strutturali e non ci sono debiti fuori bilancio per cui non sono stati reperiti i fondi necessari».





La precisazione arriva dall'Assessore al Bilancio Enio Pavone che bolla le dichiarazioni del Consigliere Antonio Norante come infondate.
«Le dichiarazioni del Consigliere di minoranza Antonio Norante sono chiaramente strumentali poichè non tengono contro del fatto che il nostro Comune, in linea con l'andamento nazionale, può contare sempre meno sulle entrate statali e regionali- sottolinea l'Assessore Pavone». In sostanza, il Comune deve programmare, predisporre ed erogare servizi ricorrendo sempre più a risorse proprie (mentre nel 2002 l'Ente investiva 77,92% di proprie risorse, la percentuale è salita all' 83,51% nel 2006).
Nonostante le minori entrate, «il nostro Comune», assicura l'assessore, «con grande senso di responsabilità, ha mantenuto invariati i servizi erogati alla collettività, rispettando anche nel 2006, il patto di stabilità, mentre molti altri Comuni hanno deciso di non rispettare la norma contenuta nella Finanziaria».
La situazione economica, quindi «è costantemente tenuta sotto controllo sia dall'agenzia internazionale di rating Standard & Poor's, che ha confermato la stabilità finanziaria dell'Ente assegnando la valutazione BBB +, sia dall'Istituto dei Revisori dei Conti, organismo impegnato in un costante e responsabile monitoraggio sui conti del Comune».
04/10/2007 12.34