Teramo. In consiglio provinciale dibattito sulle opere pubbliche

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1228

TERAMO. Il Consiglio Provinciale, ieri mattina, ha approvato a maggioranza lo stato di attuazione dei programmi. Un strumento, previsto dalla legge, per verificare gli equilibri di bilancio e il livello di spesa rispetto alle attività previste nel bilancio 2007. L’assessore alle finanze, Pietro Pantone, ha fatto rilevare che «il bilancio rispetta il principio del pareggio, che le entrate accertate sono pari al 61% di quelle previste mentre la spesa è stata impegnata per il 55%».
Fino ad oggi si rilevano entrate per circa 53 milioni di euro e spese per oltre 47 milioni su una previsione definitiva di oltre 85 milioni di euro.
Critica la minoranza.
Secondo il consigliere dell'UDC, Abramo Micozzi, il documento non «contiene risposte alle esigenze reali dei cittadini».
Carlo Taraschi di AN ha fatto rilevare che lo stato di attuazione «è in ordine solo per quanto riguarda i numeri, non lo è di certo sotto l'aspetto dei risultati dell'azione politico-amministrativa».
Paolo Di Domenico, del Movimento Civico Territoriale, ha chiesto conto di alcuni progetti annunciati, come l'istituzione del vicepresidente del Consiglio e del consigliere degli immigrati, e non realizzati. Per Rando Angelini, di Forza Italia, lo stato di attuazione è stato «ridotto ad uno strumento formale».
Taraschi, inoltre, ha criticato le spese per il Fondo di progettazione delle opere pubbliche in quanto, ha detto «si spendono soldi per i progettisti e le opere continuano ad essere irrealizzate».

LO STATO DEI FINANZIAMENTI PER LE OPERE PUBBLICHE

Nel replicare al consigliere di An, il vicepresidente con delega alla viabilità, Giulio Sottanelli ha fornito cifre e informazioni sullo stato delle opere pubbliche.
«Entro pochi mesi partiranno gli appalti per la realizzazione di due tratti della Pedemontana in direzione Ascoli, per un totale di 33 milioni di euro – ha affermato – ; fondi Cipe ai quali abbiamo potuto accedere grazie al fatto che avevamo opere progettate e quindi cantierabili. Altri 50 milioni di euro arriveranno dal Piano triennale regionale alla viabilità. Grazie alla lungimiranza dell'ente, che ha investito sul Fondo progettazione, e alla centralità che questa Provincia ha saputo riconquistare nella contrattazione con la Regione, arriverà una mole di finanziamenti oggettivamente molto significativa».

SERVIZIO DI ASSISTENZA E TRASPORTO STUDENTI DISABILI

Con una modifica all'attuale regolamento, votata all'unanimità, è stato adeguato il servizio di trasporto e assistenza degli studenti disabili che frequentano le scuole superiori.
«Sulla base delle istanze pervenute dal mondo della scuola, dai Comuni e dagli Ambiti sociali, il monte ore di assistenza, per i disabili molto gravi certificati dall'apposito servizio della Asl, passa da 21 a 24 ore settimanali – ha spiegato l'assessore alle politiche sociali, Mauro Sacco - ; inoltre, sarà possibile prevedere il servizio di accompagnamento dalla fermata dell'autobus alla scuola e viceversa per quei disabili che utilizzano il mezzo pubblico. Infine, il servizio di assistenza, potrà essere riconosciuto anche agli studenti disabili che frequentano scuole superiori in province limitrofe».

IL CONSIGLIERE PER LA PACE

All'unanimità è stata approvata l'istituzione di un “Consigliere per la Pace” con l'obiettivo di «promuovere, sostenere e valorizzare attività e progetti che perseguano il radicamento di una cultura di pace attraverso un processo di educazione permanente».
Il consigliere con delega alla pace, sarà eletto nella prossima seduta.

ORDINE DEL GIORNO SUL PIANO REGIONALE CAVE

Approvato a maggioranza l'ordine del giorno presentato dal consigliere di Rifondazione, Raimondo Sfrattoni, con il quale si chiede alla Regione di «sospendere l'iter autorizzatorio all'apertura di due nuove cave nel comune di Basciano e di altre nuove cave in provincia di Teramo fino all'approvazione del Piano regionale delle cave».
28/09/2007 10.20