Partito democratico, 4 faccia a faccia tra D’Alfonso e Ginoble

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2199

Partito democratico, 4 faccia a faccia tra D’Alfonso e Ginoble
 LA VIGNETTA DI GIO


L'AQUILA. Archiviate (?) le polemiche che hanno accompagnato la scelta dei candidati abruzzesi alla guida del nascente Partito Democratico, la cabina di regia si concentra ora sul dibattito e sugli obiettivi politici che il nuovo organismo intende perseguire nella nostra Regione.
I due candidati a segretario regionale del Pd, il sindaco di Pescara, Luciano D'Alfonso, e l'assessore regionale ai Trasporti, Tommaso Ginoble, dovranno presentare, a quanti si recheranno a votare alle primarie del 14 ottobre, il proprio programma e la strategia del futuro partito.
Lo faranno in una serie di incontri, un faccia a faccia (in data da destinarsi) che il Comitato Veltroni Abruzzo ha promosso nelle quattro province e che verteranno su temi di grande attualità. All'Aquila si parlerà di aree interne e del loro sviluppo, a Pescara dei saperi in Abruzzo, a Teramo di riforme istituzionali e di costi della politica ed infine a Chieti di sviluppo industriale.
I due candidati avranno due ore di tempo per esporre il proprio programma incalzati dalle domande di quanti interverranno agli incontri pubblici.
Un confronto voluto dalla presidente del Comitato Veltroni Abruzzo, Stefania Pezzopane e dal sottosegretario Giovanni Lolli (coordinatore delle liste) riuniti in conferenza stampa per fare il punto della situazione sui lavori della cabina di regia, impegnata a riportare al centro del dibattito il confronto sereno tra i due candidati.
«Non è una sfida tra due persone – ha affermato Lolli – ma tra due diversi modi di pensare il futuro del Partito Democratico in Abruzzo. La scelta di promuovere incontri pubblici rappresenta un'innovazione per l'Abruzzo. Coloro che interverranno avranno la possibilità di sapere cosa pensano i due candidati sui temi più importanti della nostra regione e come intenderanno agire, per una scelta consapevole al momento del voto».
Intanto fervono i lavori per la presentazione delle liste, che dovrà avvenire entro il 22 settembre. In Abruzzo si voterà in 11 collegi, sono 55 i seggi per l'assemblea nazionale (composta da 2400 membri) e 110 per quella regionale. La cabina di regia si è riunita nuovamente ieri sera a Pescara, ma sia Lolli che la Pezzopane hanno auspicato le candidature in qualità di capolista di Franco Marini e di Ottaviano Del Turco. Tanti i big della politica abruzzese che scenderanno in campo per le Primarie, oltre a Pezzopane e Lolli, si candideranno Enrico Paolini, Francesco Ricci e Maria Rosaria La Morgia.
Nelle liste regionali concorreranno con Ginoble Nicola Disegna Orlando, Camillo Cesarone, Giuseppe Di Luca e Antonio Boschetti. Con D'Alfonso ci saranno anche i consiglieri della Margherita Camillo D'Alessandro e Maurizio Teodoro.
Oggi alle 17 a Montesilvano, presso l'Hotel Majestic, l'assessore regionale all'Agricoltura, Marco Verticelli, e l'associazione Terra Futura terranno un'assemblea per approfondire le tematiche dello sviluppo rurale nel programma del futuro Partito Democratico.
Mara Iovannone 18/09/2007 9.11