Consiglio: 4mln per il diritto allo studio, si risparmia sulle partecipate

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1097

L’AQUILA. Il Consiglio comunale dell’Aquila di ieri ha approvato all’unanimità il programma degli interventi per l’attuazione del diritto allo studio per l’anno scolastico 2007/2008.
Il piano comprende la fornitura di materiali scolastici, il reperimento di fondi per i circoli didattici, contributi per le scuole finalizzati alla manutenzione, al servizio mensa, al trasporto degli alunni per attività extra scolastiche, l'assegnazione di borse di studio, l'acquisto di arredi scolastici. L'importo complessivo del programma è di circa 4 milioni di euro.
Il Consiglio ha poi approvato, sempre all'unanimità, le modifiche allo statuto delle società partecipate: Sed (Servizio elaborazione dati), Asi (Aquilana società immobiliare), Asm (Aquilana società multiservizi), Centro turistico del Gran Sasso, Afm (Azienda farmaceutica municipalizzata) e Ama (Azienda per la mobilità aquilana).
Sulla base di tali variazioni, le società dovranno essere amministrate da un Cda composto da un numero massimo di tre membri, compreso il presidente. Il compenso di quest'ultimo, che la proposta di deliberazione fissava ad un massimo del 70 per cento di quello spettante ad un assessore comunale, è stato stabilito al 60 per cento rispetto all'emolumento dell'assessore, in seguito all'approvazione, all'unanimità, di un emendamento proposto dal consigliere Giustino Masciocco (Sinistra democratica) come primo firmatario.
Il compenso degli altri amministratori è invece fissato al 40 per cento dell'indennità spettante al presidente. Il controllo contabile sulle società verrà esercitato da un solo revisore contabile – al posto dei tre precedenti -, iscritto nel registro istituito presso il Ministero della Giustizia e nominato dall'assemblea ordinaria. Con tali modifiche, l'amministrazione comunale si è posto l'obiettivo di contenere le spese per il funzionamento degli organismi delle spa.
Sempre all'unanimità sono stati nominati quali componenti della Commissione per la formazione degli elenchi dei Giudici popolari i consiglieri comunali Luigi Faccia (L'Aquila Città Unita) e Luigi D'Eramo (Gruppo Misto).


14/09/2007 8.58