Deborah Ferrigno: la nuova era di una azienda sgangherata

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10110



MONTESILVANO. Nicola Grimaldi è il nuovo direttore della Deborah Ferrigno. Lo ha deciso il Consiglio d'Amministrazione dell'Azienda Speciale di Montesilvano.
«La nuova nomina - ha dichiarato il presidente Paola Sardella – rappresenta l'ultimo tassello che mancava alla nuova dirigenza aziendale, i cui obiettivi rappresentano una priorità assoluta per l'amministrazione comunale».
L'azienda speciale naviga in una serie innumerevoli di problemi finanziari (quasi 2 milioni di euro per mantenersi in vita) ed è finita in più di una inchiesta giudiziaria a causa della metodologia di assunzione.
Con l'arrivo della Giunta Cordoma sembrava anche che si fosse intenzionati a "raderla al suolo" e ripartire con un nuovo progetto.
170 i dipendenti (più di quelli del Comune stesso) dagli stipendi incerti, da mantenere.
Ma in fase post elettorale si è dimostrata una poltrona comoda per far accomodare l'alleata di apparentamento Paola Sardella, candidata sindaco con la lista civica “Rinnovamento” e schieratasi al ballottaggio con il centro-destra.
Ieri l'ex direttore Gianluca Di Blasio ha rassegnato le dimissioni ed è così subentrato Grimaldi, il cui nome circolava già da qualche giorno.
Nicola Grimaldi ha 51 anni, è medico di famiglia a Montesilvano con una grande esperienza nel settore socio sanitario.
«In questi anni – prosegue Sardella – l'azienda ha garantito, così come confermato dal Commissario straordinario Benito Di Carlo, una buona qualità dei servizi erogati, grazie anche a una struttura ben organizzata e a risorse umane professionalmente adeguate e ben motivate. Per questo voglio ringraziare il direttore uscente, avvocato Gianluca Di Blasio, il cui contributo è stato prezioso».

08/09/2007 10.59