Cialente: «adesso rilanciamo l'industria»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1162

L'AQUILA. Il Consiglio comunale dell'Aquila ha avviato ieri la discussione relativa al programma di mandato del sindaco Massimo Cialente, per il quinquennio 2007-2012.   QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEL SINDACO MASSIMO CIALENTE

L'AQUILA. Il Consiglio comunale dell'Aquila ha avviato ieri la discussione relativa al programma di mandato del sindaco Massimo Cialente, per il quinquennio 2007-2012.


 
QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEL SINDACO MASSIMO CIALENTE


Punto fondamentale «rilanciare l'industria» e il primo cittadino ha assicurato: «dialogherò con tutte le forze politiche» «Vogliamo inaugurare nella nostra città la stagione del rinnovamento – ha dichiarato il sindaco Massimo Cialente durante l'illustrazione del programma – dopo tanti anni in cui la politica è stata assente». Un rinnovamento, ha spiegato Cialente, «che dovrà riguardare soprattutto la partecipazione all'azione di governo, attraverso un dialogo con tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, e un confronto continuo e diretto con tutte le componenti della società civile».
Il primo cittadino ha poi sottolineato che la vera sfida sarà «quella di rilanciare l'industria, senza arrendersi alla grave fase di stallo e di crisi che la città ha attraversato negli ultimi anni, attraverso la valorizzazione delle presenze qualificate di importanti aziende del settore elettronico, biotecnologico e chimico – farmaceutico».
Cialente ha poi parlato della necessità «di promuovere un piano strutturale che coinvolga tutte le risorse della città, a cominciare dalle realtà culturali, dall'Università e dalle istituzioni che da anni operano nel territorio. Occorre avviare una sinergia per lo sviluppo locale, che passerà necessariamente attraverso un ruolo attivo della cittadinanza, degli operatori turistici ed economici e della componente politica, a cominciare dal Consiglio Comunale.
L'Assemblea civica deve recuperare la sua funzione di indirizzo e di programmazione rispetto a iniziative territoriali di ampio respiro».

LA PROSSIMA SEDUTA IL 18 SETTEMBRE

La discussione sul programma non è stata dichiarata conclusa al termine dei lavori del Consiglio e pertanto proseguirà nella seduta di martedì 18 settembre, con inizio dei lavori alle 9.30. Al termine del dibattito, il documento sarà posto in votazione. Tra gli argomenti all'ordine del giorno per quella data anche le proposte di modifica degli statuti – in ottemperanza alla Finanziaria 2007 – delle società per azioni partecipate dal Comune, vale a dire del Sed (Servizio elaborazione dati), dell'Asi (Aquilana società immobiliare), dell'Asm (Aquilana società multiservizi), del Centro turistico del Gran Sasso, dell'Afm (Azienda farmaceutica municipalizzata) e dell'Ama (Azienda per la mobilità aquilana). Tra le variazioni previste, la riduzione del numero dei componenti dei consigli di amministrazione che, in caso dovessero essere approvate le delibere, passerebbero da 5 a 3.
L'Assemblea discuterà anche il programma 2007 degli interventi per l'attuazione del Diritto allo studio, procederà al rinnovo della commissione comunale per gli albi dei giudici popolari e sarà chiamata a prendere atto della deliberazione della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti, con la quale la magistratura contabile abruzzese ha effettuato una comparazione tra 203 Comuni, con popolazione superiore a 1.000 abitanti, attraverso indicatori finanziari, economici e patrimoniali.

07/09/2007 10.36