La giostra cavalleresca: «ottima per l'integrazione in Europa»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2511



ABRUZZO. «Un momento di forte integrazione europea nel nome della cultura e della tradizione storica di una città d'eccellenza».
E' quanto ha affermato l'assessore alla Cultura, Elisabetta Mura, alla presentazione dell'VIII edizione della Giostra cavalleresca d'Europa che si svolgerà il 4 e 5 agosto a Sulmona.
Ieri mattina a Roma, nella sede della rappresentanza italiana della Commissione europea, alla presenza del vicepresidente della Commissione europea, Franco Frattini, del deputato Paola Pelino, e del commissario prefettizio del Comune di Sulmona, Luciana Crisi, è stata presentata la manifestazione che conclude la settimana della Giostra, che si apre con la Giostra cavaleresca di Sulmona il 28 e 29 luglio prosegue duranta la settimana con la seconda edizione della Giostra dei Borghi più belli d'Italia per chiudersi il 4 e 5 agosto con la manifestazione europea.
«Il Consiglio regionale ha la massima considerazione di questo evento
- ha spiegato Elisabetta Mura - tant'è che nell'ultima legge Finanziaria regionale lo ha annoverato tra le manifestazioni di interesse regionali. In particolare, poi, la Giostra d'Europa rappresenta lo strumento migliore per favorire e accelerare l'integrazione culturale e sociale tra i popoli europei».
All'VIII edizione della Giostra d'Europa quest'anno partecipano cinque città europee in rappresentanza di Germania (Burghausen), Slovacchia (Bratislava), Repubblica Ceka (Cesdky Krumlov), Spagna
(Tortosa) e Francia (Le Puy en Velay).
Il vicepresidente della Commissione europea, Franco Frattini, si è impegnato personalmente a far conoscere agli altri colleghi della Commissione la manifestazione sulmonese, sottolineando il valore e l'importanza di eventi del genere nella filosofia d'integrazione dell'Unione euroepa.

20/07/2007 10.43