Siro Riccioni, Marini celebra l’eroe di Creta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1246

BUSSI. L'Abruzzo con il presidente del Senato, Franco Marini, per rendere omaggio sabato prossimo 21 luglio a Bussi sul Tirino, a Siro Riccioni. “Siro Riccioni, un eroe abruzzese a Creta” è il titolo della manifestazione che vedrà riuniti istituzioni e semplici cittadini nel centro che gli dette i natali, per celebrare la figura del comandante militare degli Alpini che nel 1943, nell'isola greca, all'indomani dell'8 settembre legò il proprio nome ad un episodio straordinario, salvando ben 272 persone da morte certa per mano dei tedeschi. A svelare al grande pubblico la vicenda di Riccioni è stato lo scorso anno uno dei nomi più noti del giornalismo italiano, Luigi Necco, che ha ricostruito la vicenda umana dell'ufficiale, le sue gesta nell'isola dell'Egeo. In particolare, quella che all'indomani di una delle pagine più tristi e buie della storia nazionale, lo porto a rifiutare di collaborare con i nazisti, contribuendo anzi in modo determinante alla lotta di liberazione; fino all'atto più clamoroso, che gli valse l'assegnazione della medaglia d'argento al valor militare.
Sabato prossimo, su iniziativa dell'amministrazione comunale di Bussi sul Tirino e della Provincia di Pescara, sarà proprio la sua città natale a rendergli omaggio, contribuendo alla riscoperta di una figura forse troppo a lungo sottovalutata. Il programma della giornata, che avrà inizio alle ore 10.30 nella sala del Consiglio comunale di Bussi sul Tirino, prevede dopo l'introduzione del sindaco Marcello Chella e del presidente della Provincia, Giuseppe De Dominicis, gli interventi del direttore della bibilioteca provinciale, Enzo Fimiani (“La resistenza dei militari italiani all'estero”), del giornalista Luigi Necco (“La coscienza dell'uomo”), prima delle conclusioni del presidente del Senato, Franco Marini.

18/07/2007 13.53