Regioni-Governo:«si ripercorra la strada adottata per la sanità»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

913

ROMA. «Una proposta interessante quella delle Regioni, dal canto suo il Governo ha dato una risposta interlocutoria».
Lo ha affermato il presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, al termine dell'incontro che una delegazioni dei presidenti delle Regioni ha avuto con il presidente del Consiglio dei ministri, Romano Prodi, in materia di Dpef e Finanziaria.
Nello specifico, in apertura dell'incontro con Prodi il presidente della Conferenza delle regioni, Vasco Errani, ha chiesto la costituzione di una Commissione mista Regioni-Governo-Sistema delle autonomie per il monitoraggio della finanza pubblica.
In questo senso, le Regioni ritengono necessario ripercorrere la proficua esperienza che si è avuta in occasione del Patto della salute lo scorso anno anche per altri settori prioritari quali: la qualificazione e razionalizzazione della spesa; la casa, le infrastrutture e i trasporti ed infine in materia fiscale.
«Il presidente del Consiglio mi è apparso sorpreso dallo spessore della proposta presentata dalle Regioni - ha proseguito Del Turco -. È un buon segno, significa che abbiamo lavorato bene. Qualche volta stupire il presidente del Consiglio è un'arte di governo che bisognerebbe praticare più spesso».
«Il tentativo delle Regioni - ha aggiunto Del Turco - è il seguente: se ha funzionato per la sanità un patto che ha obbligato le Regioni ad applicare alcune regole, perché non applicare questo sistema, legato all'assunzioni di reciproche responsabilità, ad altri settori della vita amministrativa e di governo e perché non fare di questo un modello anche di relazioni e rapporti tra lo Stato centrale e il Sistema delle autonomie».

27/06/2007 8.59