Ecco il volto dei rapinatori, la polizia lancia un appello ai cittadini: «li riconoscete?»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5714

Ecco il volto dei rapinatori, la polizia lancia un appello ai cittadini: «li riconoscete?»
RICERCATI. PESCARA. Si cercano senza sosta i due rapinatori che lunedì scorso hanno messo a segno una rapina alla Banca Popolare di Puglia e Basilicata in viale Marconi riuscendo a portare via 108 mila euro.

La questura pescarese chiede aiuto ai cittadini e mostra due fotogrammi nei quali si vedono i due malviventi, a volto scoperto, poco prima di entrare nell'istituto di credito. Secondo le informazioni raccolte dai testimoni i due avrebbero uno spiccato accento siciliano e nel corso della rapina uno dei due avrebbe chiamato per nome l'altro: Salvo. In un primo fotogramma si vede uno dei rapinatori di spalle, il volto leggermente visibile: capelli rasati e un giubbino scuro. Il secondo volto è decisamente più nitido: anche lui ha i capelli completamente rasati, fronte stempiata e giubbino scuro con cappuccio. I due sono alti tra 1,70 e 1,75 e hanno tra i 30 e i 35 anni.

Come si vede dalle immagini i due hanno agito senza passamontagna. In pugno due pistole ma dal fotogramma si intravede solo una specie di cartellina. I rapinatori si sono posizionati davanti alla banca già alle 7.30 di mattina e hanno atteso l'arrivo del direttore per l'apertura. Gli inquirenti sostengono anche che probabilmente stavano seguendo l'uomo già da qualche giorno.

Quando il direttore è arrivato in ufficio i due si sono avvicinati con la scusa di chiedere una informazione poi hanno tirato fuori le pistole e sono entrati con lui all'interno dell'istituto di credito. I malviventi si sono subito diretti verso la cassaforte a tempo, che si è aperta, come da protocollo, dopo venti minuti. Hanno lasciato le banconote civetta, e sono riusciti ad ''aggiudicarsi'' un bottino di circa 108 mila euro, per poi fuggire a piedi mentre il direttore e altri due impiegati sono stati bloccati sotto al bancone.

I rapinatori non avrebbero utilizzato guanti e questo potrebbe essere un errore determinante.Se li riconoscete potete chiamare il numero 0852057303, qualunque particolare potrebbe essere utile a chi indaga.

12/11/2011 9.20