Riviera sud Pescara, si cercano soluzioni per risolvere la questione parcheggi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1287

La commissione mobilità e grandi infrastrutture ha convocato per lunedì prossimo gli assessori Fiorilli e Del Trecco, oltre al dirigente Trisi.

Il presidente della Commissione Mobilità e Grandi Infrastrutture, Adele Caroli, su decisione unanime dei consiglieri, ha convocato per la prossima seduta del 14 novembre gli assessori Berardino Fiorilli (Mobilità) e Isabella Del Trecco (Lavori Pubblici) e l'architetto Fabrizio Trisi (dirigente del Settore Viabilità) per discutere la presentazione di una bozza di progetto per la riqualificazione della Riviera Sud e in particolare via Celommi.

«Il problema dei parcheggi in quella zona non può essere più rinviato. All'unanimità - ha detto Adele Caroli - abbiamo deciso di ascoltare in audizione gli assessori e i dirigenti comunali competenti per vedere se è possibile ancora rifarsi allo studio di fattibilità presentato nel 2008, e comunque trovare soluzioni valide per riqualificare la zona Sud della città e affrontare la problematica dei parcheggi, visto che oggi è ancora possibile, in barba al codice della strada, parcheggiare sul marciapiede di via Primo Vere, creando un pericolo concreto per i pedoni e i residenti della zona». L'importante sarà approntare un progetto da sottoporre poi ai tecnici, e presentare in Consiglio Comunale. «Mi auguro», ha continuato Caroli, «che nel prossimo bilancio possa essere individuato un capitolo di spesa proprio riguardante l'area della Riviera Sud». Ieri mattina in Commissione è intervenuto il dirigente alla Manutenzione Pierpaolo Pescara che ha risposto alle sollecitazioni dei membri della Commissione Mobilità e Grandi Infrastrutture. Fra le soluzioni individuate, c'è anche quella che prevede la riduzione del marciapiede, il limite di velocità di 30 km/h per le auto in transito, con il parcheggio a spina di pesce delle auto, grazie alla costruzione di una corsia di ingresso per le auto stesse. Una soluzione che però potrebbe non essere attuata, se non dovesse esserci, come prevede la legge, ovvero il codice della strada, lo spazio per consentire il transito e la manovra delle vetture. Come ha spiegato l'architetto Pescara, si andrebbe comunque incontro ad una riduzione di almeno il 50% dei posti auto  attualmente disponibili. Per questo, ancora una volta i consiglieri Blasioli e Bruno hanno ribadito come sia necessario individuare una zona adatta per i parcheggi di scambio, in modo da alleggerire dalla morsa delle auto in sosta  la zona della riviera. «In passato - ha dichiarato il consigliere Pd Antonio Blasioli - era stata individuata l'area "Fidia" che il Comune aveva ricevuto in comodato d'uso come zona riservata ai parcheggi. Questa potrebbe essere una soluzione, ma bisognerà fare in fretta, per cui auspichiamo un impegno dell'amministrazione comunale per la risoluzione di una situazione che riguarda l'intero comparto della Riviera Sud».

08/11/2011 13.39