Smaltimento abusivo di rifiuti, camion beccato in flagrante dall'elicottero dei carabinieri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3837

Smaltimento abusivo di rifiuti, camion beccato in flagrante dall'elicottero dei carabinieri
CITTA' SANT'ANGELO. I carabinieri di Montesilvano e quelli del 5° nucleo elicotteri dell’arma di Falconara Marittima hanno individuato due uomini intenti a scaricare abusivamente calcinacci in una strada isolata.

La scoperta è avvenuta alle ore 12.30 circa, a Città Sant’Angelo, in via Delle Tamerici. Sorvolando l’area l’equipaggio dell’elicottero ha avvistato un furgone cassonato che percorreva la strada di campagna e dopo averlo tenuto sotto osservazione per un pò i militari hanno notato che i due uomini a bordo del mezzo stavano avviando le operazioni di scarico del materiale edile trasportato. Immediatamente è stato allertato il radiomobile di Montesilvano e, arrivata in zona, la pattuglia ha riscontrato che era stato appena depositato nella zona di campagna il materiale edile derivante da un intervento di ristrutturazione di un appartamento di Pescara.

In questo modo si riusciva a risparmiare sui costi per lo smaltimento dei rifiuti speciali, voce particolarmente onerosa.

I due responsabili sono stati identificati: si tratta di un 22enne e un 37enne di Pescara (uno è il titolare della ditta) che sono stati denunciati a piede libero per il reato di trasporto, abbandono e smaltimento di rifiuti, nonché contravvenzionati per il mancato rispetto del Codice della strada sia per aver ostruito parte della carreggiata con il materiale e sia perché il furgone era sprovvisto di copertura assicurativa, e per questo è stato sottoposto a sequestro.

Alla coppia è stato intimato di recuperare il materiale illegalmente abbandonato. Una segnalazione sarà inoltrata al sindaco di Città Sant’Angelo per i provvedimenti di competenza.

14/10/2011 11.34