Alanno e Popoli in attesa dei soldi dell'Aca da decenni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1989

PESCARA. Alanno e Popoli accomunate da una stessa battaglia sull'acqua.

Ad Alanno c'è il capogruppo di minoranza del Comune, Camillo Colangelo, che spulciando il bilancio comunale ha scoperto che i cittadini devono ancora avere complessivamente dall’Aca circa € 146.000 a partire dal 1999.

Ma l'azienda sostiene invece di dover corrispondere al Comune 95.000 euro circa

«Chi ha ragione?  Qual è la cifra corretta?», domanda Colangelo. «Certo in questa confusione di numeri, chi ci rimette è solo il cittadino, ed in linea con quanto rilevato anche dalla minoranza del comune di Popoli, le circa 1300 famiglie potrebbero e  a questo punto il dubbio è lecito, aver diritto sin dal 1999 ad un credito che non si sa bene quanto sia, ma che non è mai stato riscosso».

Una situazione ben più difficile se è vero, come sostiene il consigliere, che l'amministrazione vanta numerosi crediti (non solo per l'acqua) e dovrebbe incassare «circa 3,6 milioni di euro» residui addirittura dal 1998.

«Questo dimostra», continua Colangelo, «quanta poca attenzione ci sia nei riguardi delle casse comunali e dei cittadini che con l’effetto della liquidità, avrebbero magari potuto vedersi ridurre l’addizionale Irpeff per esempio».

Ma l'Aca deve restituire soldi anche al Comune di Popoli e precisamente 540 mila euro dal 2007 secondo i calcoli fatti dal capogruppo di opposizione Progetto Comune, Roberto Lattanzio.

Il Comune avrebbe già valutato l'ipotesi con l'azienda di incassare il denaro in dieci mesi.

La somma, fino a oggi non riscossa, dovrebbe per l'opposizione tornare nelle tasche dei cittadini prima possibile: «al 3 per cento di interessi per 4 anni», calcola Lattanzio, «gli interessi totali sarebbero stati di circa 60 mila euro. Una somma che Popoli e la sua comunità ha perso. Inoltre, 540 mila euro diviso circa 1400 famiglie popolesi, significa aver sottratto 400 euro a famiglia. Chi restituisce questi soldi ai popolesi?»

La stessa domanda la pone anche Giovanni Natale del Comitato Trasparenza e Legalità: «chiediamo che venga fatta trasparenza. Chi deve pagare paghi».  

 26/09/2011 13.54