Pescara, arrivano nuovi autovelox. Ma per i cavalli...

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10655

Pescara, arrivano nuovi autovelox. Ma per i cavalli...
PESCARA. Hanno fatto la loro comparsa nelle ultime ore a Pescara gli autovelox-autobox.

Colonnine azzurre alte poco più di un metro e mezzo sono comparse ieri ai bordi di alcune strade ''sensibili'' della città. Sono i nuovi autovelox che la giunta Mascia ha installato per il controllo della velocità su strada.

Ne sono spuntati due nella corsia, lato mare, del lungomare sud. Il primo si trova subito dopo la rotatoria di via Pepe e l'altro poco dopo quella dello stabilimento "Le Canarie". Altri due autovelox sono stati installati in via Caravaggio e un altro in via della Bonifica dove fino a qualche settimana fa c'era un semplice rallentatore di velocità.

Di sera sono ben visibili grazie ad un lampeggiante. Visibile anche un cartello che un centinaio di metri prima ne annuncia la presenza, come richiede la legge. Infatti in base alla normativa attuale la postazione deve essere segnalata con cartelli, fissi o mobili, posti ad una distanza massima di 4 km e ad una minima di 250 metri.

Sono fuori legge, e quindi portano all'annullamento dell'eventuale verbale, i cartelli non riflettenti, i "fogli volanti", i cartelli di piccole dimensioni non leggibili chiaramente ad una distanza di 80 metri. Quante ''vittime'' avranno fatto è ancora presto per dirlo.

E' invece ancora impossibile calcolare a che velocità vadano i cavalli che passeggiano sulla spiaggia. La pratica, vietata, si ripete senza sosta da anni. Un esempio immortalato anche ieri in una foto di un nostro lettore in cui si vede chiaramente il fantino nel calesse trainato dall'animale davanti allo stabilimento "Ippocampo", nei pressi del Teatro D'Annunzio. Nei mesi scorsi il capogruppo del Pdl Armando Foschi aveva sollevato il problema igienico sanitario legato alla costante presenza di cavalli in mare durante la stagione balneare. Il problema persiste.

16/09/2011 11.24