Pescara, ''ritorna'' la carta di identità elettronica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3344

PESCARA. E’ ripartita ieri mattina l’emissione delle carte d’identità elettroniche al Comune di Pescara.

 

La sospensione del servizio era scattata a fine febbraio 2011, prima per problemi di connessione al sito ministeriale, poi per disagi con i supporti magnetici, ossia le carte stesse, pervenute dal Ministero.

In sostanza i 7.500 esemplari inviati nell’ultima partita, non consentivano di imprimere l’immagine fotografica del cittadino: le foto erano sfocate, e in sostanza il documento prodotto non era valido. In alcuni casi, addirittura, le carte plastificate si aprivano a metà. L’amministrazione ha subito provveduto a restituire alla Prefettura la partita uscita difettosa rimanendo in attesa della consegna di un nuovo lotto di documenti.

«Finalmente i nostri uffici sono riusciti, con il Ministero, a risolvere tutte le criticità consentendoci di ripristinare il servizio», ha annunciato l'assessore all'Anagrafe Stefano Cardelli.

La prima partita di nuove carte è arrivata la scorsa settimana dal Ministero, 7mila unità, e già ieri mattina sono state decine i cittadini che hanno potuto sostituire il documento cartaceo con il supporto magnetico.

L’amministrazione ha approfittato della pausa anche per effettuare il trasferimento del servizio Anagrafe dai locali di via Calabria, al Palazzo comunale di piazza Italia, nei locali occupati sino allo scorso 28 gennaio dalla Caripe, al pianterreno, accessibili anche ai diversamente abili e dotati anche di una luce migliore per garantire foto ancor più nitide. Per ora il documento elettronico verrà rilasciato solo dagli Uffici comunali situati a Palazzo di città, mentre presso le circoscrizioni sarà possibile continuare a richiedere il documento cartaceo. In Comune gli Sportelli saranno aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12 e il martedì e giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 16.30. Già nei prossimi giorni si tornerà a disciplinare il rilascio della card elettronica che comunque richiede una procedura un po’ più lunga, almeno 15-20 minuti per chiudere l’operazione, dunque sarà fissato un numero massimo di card elettroniche che potranno essere rilasciate ogni giorno per non creare inutili attese e file. «Ripristineremo a breve», ha chiuso Cardelli, «la prenotazione on line del servizio, ossia l’utente da casa o dall’ufficio, cliccando dal proprio computer sul sito del Comune, potrà scegliersi il giorno e l’ora in cui recarsi in Comune per il rilascio del documento, evitando così le code».

13/09/2011 9.42