Estate pescarese, guerra di cifre. Pd: «spesi 2 milioni». Comune: «582 mila euro»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4045

   Estate pescarese, guerra di cifre. Pd: «spesi 2 milioni». Comune: «582 mila euro»
PESCARA. Nuove consulenze elargite da Mascia in questa estate costata «2 milioni di euro» solo per gli eventi culturali. Ma il Comune replica: «l'opposizione fa male i calcoli. Abbiamo speso 582mila euro».*EVENTI E COSTI: TUTTI I NUMERI DI MASCIA

1,7 milioni: è questo il costo dell'estate pescarese che sta giungendo al termine secondo i calcoli dell'opposizione. Il sindaco Mascia ha puntato nuovamente sul D'Annunzio Festival che ha richiesto 240 mila euro di fondi. Ancor più costosa, per la minoranza, la rassegna Tener-a-mente che ha succhiato 250 mila euro. E tra gli altri eventi il Comune ha finanziato anche la mostra di Modigliani (50 mila euro) e il solito contributo al premio Flaiano, vera istituzione cittadina (70 mila euro).

Ma gli assessori Seller e Cazzaniga smentiscono: «l’intero cartellone di eventi è costato 582mila 463 euro, comprensivi del pagamento dell’Iva, dunque appena un quarto delle spese sbandierate dal Pd. Non solo: il richiamo esercitato dalle proposte del Comune è stato così forte che abbiamo anche ospitato iniziative a costo zero per la città, come la Milonga, lo spettacolo di Skin o la festa dell’Unicef, con Assunta Menna e Fabrizia D’Ottavio, solo per citare gli ultimi eventi. Non abbiamo mai preventivato, né tantomeno speso 2milioni di euro per la stagione estiva a Pescara». E infatti la differenza sostanziale nei calcoli diversi di maggioranza è opposizione sta nel fatto che la giunta Mascia non calcola il Flaiano e la mostra di Modigliani, due eventi che invece il Pd fa entrare di diritto nel cartellone dell'estate pescarese.

Ma il Pd sostiene anche che si sia sforato, a causa di consulenze e collaborazioni esterne, il limite di spesa previsto dalla legge. Un dubbio che era stato già paventato la scorsa primavera.

Infatti, fa notare il consigliere del Pd, Enzo Del Vecchio, al momento, oltre le consulenze già note ma ancora in atto con Giordano Bruno Guerri (90 mila euro) e l'architetto Michele Lepore (32.500) il sindaco ha disposto nuove consulenze. I nomi scelti sono sempre i soliti come quello di Silvano Console che secondo l'opposizione il 17 giugno scorso ha spuntato un incarico di 4 mesi da 6.720 euro. Impossibile trovare la delibera on line ma Mascia dimostra di non riuscire proprio a fare a meno di questo super consulente da 1.600 euro al mese che da tempo ormai accumula incarichi, brevi ma sempre riconfermati.

Console poco più di un anno fa ha ''regalato'' alla città il logo del profilo di D'Annunzio che è stato stampato su carta intestata, manifesti, buste, calendari, andando addirittura a sovrapporsi con il logo istituzionale. 
«Un gesto d'amore» è stato più volte ribadito dal Comune. Lo stesso Console realizzò un altro logo, sempre tramite la sua società Best Service, anche per il Comune di Montesilvano. Quella volta, però, non lo regalò ma ricevette circa 30 mila euro non solo per la nuova immagina rappresentativa della città ma per tutto il servizio di comunicazione istituzionale affidato alla Best Service con un incarico di 10 mesi.

L'estate scorsa è stato inserito nell'Ufficio di Segreteria particolare degli assessorati di Pescara per «Sovrintendere la programmazione e l'organizzazione di iniziative legate a specifiche tematiche sociali, culturali e sanitarie».

L'incarico partì il 21 giugno del 2010 per finire il 31 dicembre del 2010 per un totale di 1.750 euro mensili. Totale: 10.500 euro. Ma Console era stato scelto da Mascia già l'ottobre precedente (quindi prima del logo regalato) anche per la campagna informativa con delle brochure sui rischi dell'influenza H1n1. I libretti vennero distribuiti nelle scuole, nelle farmacie, negli ospedali e nelle cliniche e se ne occupò l'associazione 'La nave di Cascella' di cui Console è presidente. In quel caso il Comune spese 7.848 euro, iva inclusa, per la realizzazione e la stampa degli opuscoli. 

Sempre Console era dietro la “Melampus di Cantoni Massimilano&C”, una delle cinque società prescelte l'anno scorso per  redigere il Piano di Comunicazione per il D’Annunzio Festival.

Tre mesi fa, poi, il nuovo incarico denunciato oggi dal Pd di cui non si sa molto: «alla data odierna», denuncia Del Vecchio, «i documenti non sono stati ancora pubblicati all’albo pretorio on-line e, quindi, il loro contenuto non è a conoscenza degli interroganti».

Insieme a Console ha ricevuto, sempre a giugno scorso, una consulenza anche la società Geoalp per un totale di 8.400 euro. Per fare cosa?, chiede sempre il Pd. Anche in questo caso non si tratta di una prima volta ma tra i documenti del passato si trova almeno un altro pagamento di 6 mila euro per una consulenza erogato ad ottobre 2010.

«Perché il sito del Comune riguardante la trasparenza amministrativa e la pubblicazione di tutti i rapporti intercorrenti tra professionisti esterni e amministrazione comunale risulta non è aggiornato?», chiedono i consiglieri. Quanti e quali sono attualmente i rapporti di consulenza e/o collaborazione con professionisti esterni all’amministrazione comunale?»

a.l.  07/09/2011 9.17

[pagebreak]

EVENTI E COSTI: TUTTI I NUMERI DI MASCIA

Ecco tutti i costi dei vari eventi che si sono svolti in città. Le cifre sono state fornite dal Comune di Pescara.

IronMan: 40mila euro

Aspettando Tener-a-mente, concerto di musica antica: 4mila 150 euro

Festival Dannunziano: 240mila euro complessivi (di cui 40mila euro di Iva)

Concerto di Amalia Grè: 6mila euro

Concerto di Adolfo De Cecco: 700 euro

Festival del Fitness H2O: 2.400 euro

Concerto di Fabio Concato: 13mila 200 euro

Gran Galà di Beneficienza: gratis

Musica di Alberto Laurenti: 3mila 600 euro

Concerto Acustico Napoletano di Lindo Terrenzio: 750 euro

Progetto Sparta al Circolo Aternino: 14mila 400 euro

Proiezioni cinematografiche allo Stadio del Mare: gratuite

Concerto dei Mash Machine: 2mila 400 euro

Cover Band dei Pooh: 1.440 euro

Teatro dialettale ‘Chi te li capre te li corna’: 1.500 euro

Tappa finale di Miss Italia: 5mila 760 euro

Cover band di Fabrizio De Andrè: 3mila 600 euro

Concerto di Simona Bencini: 5mila 400 euro

Progetto teatrale ‘Stasera si recita D’Annunzio’: 9mila euro

Teatro dialettale Villeggiatura: 1.620 euro

Spettacolo dei Kataklò Athletic Dance Theatre: 14mila 440 euro

Cover Band dei Pink Floyd: 1.200 euro

Tappa finale di Miss Adriatico: 2mila 400 euro

Concerto di Irio De Paula: 1.800 euro

Teatro dialettale ‘La Vigile de Natale’: 1.620 euro

The Metropolitan Giga Blues: 3mila 600 euro

Beppe Braida: 7mila 800 euro

Music Band Quisisona: 2mila 400 euro

Maria Gabriella Castiglione: 300 euro

Commedia musicale Risusgimentus: 5mila 400 euro

Spettacolo Viaggio nel bel canto: gratis

Concerto di Frankie & Canthina Band: 2mila 400 euro

Concerto di Lola Ponce e Gio’ Di Tonno: 2mila 760 euro

Cabaret di Vincenzo Olivieri 5mila 760 euro

Concerto di Musica Swing NP Big Band: 10mila 800 euro

Billy Bros Jumpin’ Orchestra con Minnie Minoprio e fuochi pirotecnici: 15mila euro

Cover band di Claudio Baglioni: 3mila 200 euro

Radio 105: gratis

Concorso Il Bagnino e la Bagnina piu’ belli d’Italia: 3mila euro

Concerto di Kelly Joyce 4mila 440 euro

Teatro dialettale ‘Aunite finghe’ mmorte ci separe’: 1.500 euro

Cover band di Ligabue: 1.440 euro

Spettacolo di danza ‘D.’: 3mila 600 euro

Orchestra Sinfonica di Pescara: 8mila 500 euro

Federico Perrotta e le Lanterne Magiche: 13mila euro

Proiezione cinematografica del film The Fighter: 4mila 560 euro

Festival della Melodia: 1.200 euro

Manifestazione pugilistica internazionale: 1.200 euro

Mister Italia e Miss Grand Prix: 12mila euro.

ALTRI COSTI:

Materiale divulgativo: 15mila 213 euro

Diritti Siae: 12mila 510 euro

Servizio di sicurezza e antincendio: 6mila euro

Servizio di amplificazione, luci e allestimenti scenici 30mila euro

Noleggio pianoforti: 2mila 500 euro

Servizio dei Vigili del Fuoco: 2mila euro

Servizio di facchinaggio, elettricista e allestimento gazebi: 7mila 500 euro

Ospitalita’ per troupe e artisti: 14mila euro

Autorizzazioni per lo svolgimento degli spettacoli: 1.500 euro.