Rifiuti, Popoli al 56% di differenziata. Lattanzio: «cosa si farà per migliorare?»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3048

POPOLI. Il consigliere Lattanzio interroga il sindaco e propone: «ridurre la Tarsu per essere credibili».

Dalla recente indagine di  Legambiente Abruzzo, chiamata "Comuni Ricicloni" è emerso che il Comune più riciclone della regione è Torre de Passeri con l'80%, cui seguono Scafa con 74, Tocco con 64, Raiano stessa con 64 a cui si è aggiunto recentemente Pratola con 80%. Al contrario Popoli, si e' attestato a livello inferiore, al 56% e non nasconde il proprio malumore Roberto Lattanzio di Progetto Comune. «In questi giorni», commenta Lattanzio, «leggiamo sulla stampa che " Popoli cala la spesa per i rifiuti " grazie all'utilizzo di un impianto a Castel di Sangro, anziche' a Rovigo.  Tra l'altro grazie a un'iniziatia provinciale. Bene, calano le spese? E i cittadini quanto ci guadagnano?»

Il consigliere comunale chiede di sapere come mai Popoli sta sotto del 24% rispetto a Torre de Passeri e del 18% rispetto a  Scafa, «Cosa faranno i nostri amministratori per mettersi in pari? Quali azioni si intendono mettere in atto e quale obiettivo si intende fissare come impegno per ridurre la Tassa sui rifiuti? Questa sarebbe concretezza amministrativa, non solita  propaganda».

Lattanzi chiede di tradurre le azioni in vantaggi per i cittadini, «tradurli in risparmi economici tangibili sulla spesa quotidiana, altrimenti gli amministratori possono, millantare troppo facilmente. Quindi chiediamo di fissare chiaramente l'obiettivo di risparmio in soldi e termini di tempo. Come si dice, assumendosi una responsabilità. Solo così si è credibili, si ottengono processi virtuosi e si conseguono obiettivi positivi per tutti».

05/09/2011 14.45