Fine settimana a Pescara, bus navetta gratuiti da 20 posti per i bagnanti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2732

PESCARA. Per due fine settimana l’amministrazione comunale di Pescara ha deciso di sperimentare l’efficacia del bus-navetta sulla riviera sud di Pescara per il trasporto in spiaggia degli utenti.

Il mezzo di circa 15-20 posti al massimo, che sarà individuato tramite una gara d’appalto, partirà già sabato e domenica prossimi, 30 e 31 luglio, dall’area dell’antistadio e raggiungendo piazza Le Laudi trasporterà i bagnanti nelle concessioni situate sino al confine con Francavilla al Mare. L’iniziativa verrà ripetuta anche il 6 e 7 agosto a spese del Comune, e, se avrà successo, proseguirà per almeno altri due fine settimana, compreso il giorno di Ferragosto, ma a carico delle concessioni balneari. Lo ha detto l’assessore alla Mobilità del Comune di Pescara Berardino Fiorilli al termine dell’incontro che ha visto la presenza del presidente del Consorzio Imprese Balneari dell’Adriatico Riccardo Ciferni e dei rappresentanti della Fab-Cna e della Confesercenti.

La Gestione Trasporti Metropolitani ha subito chiarito di non avere personale a disposizione da impiegare in alcune giornate d’estate a causa delle ferie, quindi l’amministrazione, in accordo con le associazioni presenti, ha deciso di provvedere a effettuare una gara per intercettare la disponibilità di una società esterna alla quale chiederà di fornire un servizio di trasporto con conducente.

Il mezzo, gratuito per gli utenti, partirà dal capolinea individuato nel parcheggio dell’antistadio e percorrerà viale Marconi, viale della Pineta, via Luisa D’Annunzio, piazza Le Laudi e viale Primo Vere sino al confine con Francavilla al Mare, per poi tornare indietro all’antistadio. L’amministrazione comunale sosterrà personalmente tutte le spese della sperimentazione dei due primi week end; se l’iniziativa dovesse rivelarsi un flop, ossia se si dovesse registrare l’assenza di passeggeri, il servizio sarà sospeso. Se invece l’esperimento dovesse funzionare saranno gli stessi balneatori a sostenere i costi per garantire il servizio nelle giornate del 13, 14 e 15 agosto e ancora il 20 e 21 agosto, ultimi giorni anche per il bus navetta.

28/07/2011 9.27