Comune di Montesilvano «chiuso», salta il Consiglio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2073

Comune di Montesilvano «chiuso», salta il Consiglio
MONTESILVANO. La denuncia sul blog del consigliere di Rifondazione Cristian Odoardi: «mai vista una cosa del genere».

«Il Comune di Montesilvano è chiuso!!!!», annuncia con tanto di punti esclamati il consigliere d'opposizione sul proprio sito.

«Non è una battuta…purtroppo…», continua il tragicomico racconto, «ma è la triste realtà di un comune ostaggio di un amministrazione incapace non solo di programmare ma addirittura di governare il quotidiano…».

E così Odoardi racconta che per oggi pomeriggio era previsto un Consiglio Comunale che non si svolgerà perchè «non c'è nessuno che può verbalizzare la riunione».

Una situazione paradossale che non avrebbe precedenti in tempi recenti.

«Per mia sventura», continua Odoardi, «dal lontano 1996 siedo sui banchi dell'assisse comunale e una roba del genere non mi era mai capitata».

Il consigliere, mai tenero con l'amministrazione Cordoma e sempre pronto a pungere il primo cittadino, ammette che quella con cui bisogna fare i conti oggi non è l'unica «assurdità» a cui «dobbiamo assistere in questa tragica pantomima».

«Da ormai quasi un anno», denuncia l'esponente di minoranza, «siamo senza dirigente al bilancio… e infatti ancora non riusciamo a votare il bilancio consuntivo 2010 e non approviamo neppure il bilancio preventivo 2011  che come dice la parola stessa sarebbe preventivo cioè dovrebbe essere quello che prevediamo di spendere e incassare nel 2011… abbiamo già superato la metà dell'anno».

«A luglio inoltrato», continua, «non si riesce a tirar fuori un tabellone complessivo delle manifestazioni estive che se tarda acora un pò prevederà anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio, le luminarie natalizie e la befana del vigile…»

08/07/2011 11.44