Droga, in manette un'intera famiglia rom: 12 misure cautelari

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5872

MONTESILVANO. Dai nonni ai nipoti minorenni: tutti accusati di spaccio di droga.

Dalle prime ore di questa mattina i carabinieri di Montesilvano stanno dando esecuzione a 12 misure cautelari personali, di cui 6 in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 3 all’obbligo di dimora.

I reati contestati agli indagati sono inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina e eroina).

Le indagini, che sono state effettuate tra il mese di ottobre 2009 e luglio 2010 sono state svolte prevalentemente nella città di Montesilvano, interessando anche il comune e la provincia di Pescara e quella Chieti. Queste hanno riguardato un’intera famiglia rom, dai nonni, ai figli e ai nipoti, minorenni. I particolari verranno resi noti nel corso della conferenza stampa indetta per le ore 11.

05/07/2011 8.40

TUTTI GLI ARRESTATI

I provvedimenti sono stati emessi dal gip del locale Tribunale, Maria Michele Di Fine, che ha accolto le richieste nel senso formulate dal pm Annalisa Giusti in relazione all’informativa inviata a quest’ultimo dal Norm della compagnia di Montesilvano.

Le indagini svolte dai Carabinieri hanno disvelato uno spaccato del traffico illegale di cocaina ed eroina rivolto al mercato di Montesilvano.

In particolare l’operazione odierna si può considerare l’epilogo di un’attività operativa svolta nei confronti di un’intera famiglia rom dove i capostipiti Ferdinando e Giovina Spinelli erano dediti allo spaccio di stupefacenti coadiuvati dai vari componenti della famiglia quali Mario Spinelli (genero) e Adelina (figlia) nonché i nipoti minorenni. Infatti ad alcuni degli indagati è stata contestata l’aggravante di aver commesso il reato avvalendosi di persone sotto ai 18 anni.

 Tra gli arrestati figurano Mario ed Adelina Spinelli, di 39 e 42 anni, ai quali qualche anno fa è stata confiscata l'abitazione in attuazione della normativa antimafia. La casa, situata in via L'Aquila, a Montesilvano, ospita attualmente la sede dell'associazione nazionale carabinieri.

In carcere sono finiti Ferdinando Spinelli di 65enne, residente a Montesilvano; Giovina Di Giorgio di 61enne, residente a Montesilvano; Mario Spinelli, 39enne, residente a Pescara; Adelina Spinelli, 42enne residente a Pescara; Frenk Marcaurelio, 37enne, residente a Montesilvano; Graziella Accetta, 27enne, residente a Montesilvano.

Ai domiciliari Monica Spinelli 31enne, residente a Montesilvano (figlia di Ferdinando); Donato Sisofo, 55enne residente a Miglianico; Gabriele Cataldo, 41enne, residente a Montesilvano. Obbligo di dimora: Tiziana Spinelli 26enne residente a Montesilvano (figlia di Ferdinando), Veronica Di Giorgio, 25enne residente a Montesilvano (figlia di Ferdinando). Enea Paolini 38enne, residente a Spoltore.

Complessivamente, nel corso dell’indagine, sono stati sequestrati circa 800 grammi tra eroina e cocaina e tratte in arresto in flagranza di reato 12 persone. Gli indagati in totale sono 42.

05/07/2011 13.30