Aeroporto d’Abruzzo, taglio del nastro per l’ampliamento di 1.500 metri quadrati

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1799

ABRUZZO. Mannetti: «Uno sviluppo strutturale che si conforma all’incremento dei passeggeri».


Taglio del nastro ieri mattina per la nuova struttura dell’aerostazione passeggeri: il progetto di ampliamento è stato studiato in conformità con le previsioni future del traffico, che alla chiusura dell’anno si attesterà a quota mezzo milione.

«E' un importante traguardo – ha detto il presidente della Saga Carla Mannetti - L’attuale Cda si è adoperato con una sinergia di intenti al fine di conformare la crescita dell’utenza alla qualità del servizio erogato, attraverso interventi di riqualificazione e potenziamento quale quello presentato oggi».

L’ampliamento del terminal si estende  su una superficie di 1.500 metri quadrati. L’aerostazione passeggeri viene così ampliata complessivamente da  6.300 a 7.800 metri quadrati.
Il progetto ha comportato un costo complessivo di 3.460.000 euro.  Le ulteriori somme necessarie, rispetto al finanziamento iniziale, provengono dalla Legge Regionale 43/2006 per un totale complessivo di 4,6 milioni, utilizzato, in parte, anche per la realizzazione di altre opere (ampliamento del piazzale aeromobili e realizzazione di un impianto di trattamento delle acque).

«Uno scalo dalla doppia vocazione, tecnica e commerciale – ha detto il direttore della Saga Piero Righi – la riqualificazione dell’aerostazione si configura come un servizio al nostro bacino d’utenza. I lavori di intervento dell’intero terminal termineranno nell’estate 2012».

Taglio del nastro affidato al presidente della Regione Gianni Chiodi che ha parlato di «un Cda che ha risposto agli obiettivi prefissati:  sviluppo di un’infrastruttura che sia “porta d’Abruzzo”; traguardo di 500.000 passeggeri; razionalizzazione dei costi».

«Questo è solo un primo step – ha aggiunto l’assessore regionale al Turismo Mauro Di Dalmazio – abbiamo reso l’aeroporto anche un polo di informazione turistica grazie al punto Iat, al fine di accogliere con professionalità l’utenza in arrivo».

Uno dei  maggiori interventi previsti dal piano di Sviluppo Aeroportuale (Master Plan approvato con decreto del Ministero delle Infrastrutture del 13/12/2006), è l’ampliamento e potenziamento dell’aerostazione passeggeri.

Gli interventi interessano anche l’aerostazione esistente,  per una superficie complessiva di 5.500 metri quadrati che si estende  fino alla zona check-in.

 I NUMERI DELLA NUOVA STRUTTURA

Passaggio da 3 a 5 gates di partenza; sala partenze Schengen e non Schengen per una superficie totale di 1.850 metri quadrati rispetto ai precedenti 1.230; 2 sale arrivi Schengen e non Schengen, da 1.500 metri quadrati a 1.880; aree operative e di servizio per un totale di 3.070 metri quadrati; aree commerciali land-side, da 500 metri quadrati a 750; creazione di un’area commerciale air-side su una superficie di 250 metri quadrati; creazione di un canale sanitario per i voli sensibili.

 30/06/2011 10.15

Presentazione Ampliamento aeropax