Minaccia di dare fuoco a caserma carabinieri su Facebook: denunciato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2444

PESCARA. I carabinieri gli hanno sequestrato l'automobile perche' era senza assicurazione e lui ha annunciato su Facebook di volersi vendicare coi militari dell'Arma.

 

Ha scritto sulla sua bacheca del social network un messaggio di risentimento nei confronti dei carabinieri, annunciando pubblicamente che avrebbe dato fuoco alla sede dell'Arma di Loreto Aprutino,visto che sono stati proprio i militari di questa stazione a sequestrargli l'automobile a Moscufo. Una ragazza che ha letto le frasi minacciose su Facebook ha subito segnalato il fatto al 112 e i carabinieri della compagnia di Montesilvano, coordinati dal capitano Enzo Marinelli, hanno avviato gli accertamenti e individuato il responsabile delle minacce, un ventenne di Pescara.

E' stato sufficiente raggiungere su Facebook la bacheca del pescarese e scoprire la frase minacciosa che, tra l'altro, e' stata commentata positivamente da alcune persone. Sei utenti del social network, infatti, hanno cliccato su "Mi piace", mostrando cosi' di apprezzare l'intento incendiario del giovane.

Un minorenne di Loreto ha anche aggiunto un commento personale e ha scritto che se il pescarese avesse portato avanti questo progetto avrebbe avuto il suo apprezzamento. L'automobilista a cui e' stata sequestrata l'auto (durante un controllo stradale) ha quindi assicurato che di certo non si sarebbe tirato indietro per cui ha rimediato una denuncia, da parte dei carabinieri, per minaccia a pubblico ufficiale e oltraggio. Il minorenne che ha lasciato il suo commento e' stato denunciato, invece, per istigazione a commettere reati. Le indagini sono state condotte dai militari di Loreto, comandati dal luogotenente Giovanni Legnini.

23/09/2010 13.37