Nas scoprono a Pescara farmacia abusiva. Sequestrate 12mila compresse illegali

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3375

MONTESILVANO. Sono state trovate dai carabinieri del Nucleo anti sofisticazioni migliaia di pasticche, fiale di farmaci illegali e stupefacenti. Un arresto.

MONTESILVANO. Sono state trovate dai carabinieri del Nucleo anti sofisticazioni migliaia di pasticche, fiale di farmaci illegali e stupefacenti. Un arresto.

A Pescara, una vera e propria “farmacia” per l’acquisto di anabolizzanti è stato scoperto dai Carabinieri del Nas, che hanno arrestato un giovane, residente a Montesilvano (di cui non è stato indicato il nome) e titolare di un negozio per la rivendita di integratori alimentari nella zona centrale della città adriatica.

Nel corso di una perquisizione, disposta dalla Procura della Repubblica di Pescara, i Carabinieri del Nas si sono trovati dinanzi ad un vero e proprio deposito di medicinali, accantonati in un garage della zona residenziale di Montesilvano, tutti importati illegalmente dall’estero e destinati ad atleti gravitanti nel mondo del body building.

In totale sono state sequestrate 12.000 tra compresse, fiale e capsule ad effetto anabolizzante e stupefacente, per un valore sul mercato illegale stimato in 200mila Euro, destinate ad una vasta clientela non solo locale,.

Tra i farmaci sequestrati sono state recuperate 250 fiale di “Nandrolone”, steroide ad effetto anabolizzante, variante chimica del testosterone, sostanza stupefacente recentemente inserita nella relativa tabella, motivo per cui il titolare del negozio è stato tratto in arresto.

«Con l’operazione di ieri», ha commentato il capitano Marcello Sciarappa, «è stato inferto un altro duro colpo al dilagante fenomeno del doping diffuso tra i praticanti di sport amatoriali, i quali, molte volte per finalità assolutamente edonistiche, si espongono a effetti devastanti per la loro salute e alimentano pericolosi traffici illeciti. L’utilizzo di tali sostanze è in grado di causare severe patologie quali tumori, impotenza, ipertensione, problemi all’apparato cardiaco ed al sistema immunitario».

Negli ultimi giorni i Nas hanno incrementato le attività antidoping e di contrasto alla distribuzione di farmaci illegali; sono testimonianza le ultime operazioni di Napoli e Pescara che hanno portato al sequestro, in una settimana, di oltre 60mila tra fiale, compresse e capsule per un valore stimato sul mercato illegale di oltre 500mila Euro.

03/06/2011 8.06