Largo Baiocco, parte la riqualificazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1195

PESCARA. Partiranno tra pochi giorni i lavori di riqualificazione completa di Largo Pasquale Baiocchi, a Porta Nuova.

 

Si provvederà al rifacimento totale della rete fognaria e idrica, degli impianti della pubblica illuminazione, di strade, marciapiedi in Pietra d’Istria e soprattutto sostituzione dei pini marittimi ormai morti e pericolanti con nuove alberature di platani, ibisco e robinia.

«Largo Baiocchi – ha spiegato il sindaco Albore Mascia - è una zona particolare, costituita quasi esclusivamente da un insediamento di piccole quadrifamiliari, dunque una zona perfettamente vivibile, dal punto di vista della qualità urbana, ma che pure ha vissuto in una costante situazione di disagio e degrado. L’assenza di manutenzione ordinaria per anni ha infatti inevitabilmente favorito un lento decadimento del rione: le radici dei pini si sono sollevate portando con sè strade, marciapiedi, creando avvallamenti, crateri o piccole collinette pronte a intrappolare i piedi dei pedoni, con relativi pericoli».

«Oggi – ha proseguito il sindaco - siamo pronti a partire con il progetto di risanamento: obiettivo dell’intervento è il miglioramento della qualità della vita del quartiere».

Verrà ripristinato il manto stradale che nei tratti di viabilità principale è stato previsto in asfalto, mentre per le strade secondarie si è scelto di utilizzare masselli autobloccanti in calcestruzzo.

L’utilizzo di due diversi materiali, con la creazione di piccoli dislivelli di circa 2 centimetri, ha lo scopo di identificare le zone a traffico pedonale privilegiato, all’interno delle quali la velocità dei veicoli sarà particolarmente moderata.

Una parte della piazza sarà pedonale, destinata a diventare uno spazio pubblico di relazione, e potrà ospitare eventi e piccole manifestazioni, quindi verrà pavimentata con un materiale di maggior pregio, ossia la Pietra d’Istria.

Verrà collocata una fontanella e verranno poste a dimora nuove alberature, come platani, e nuovi elementi di arredo urbano.

«Il progetto ci permetterà di ricavare 19 posti auto, estremamente preziosi in una zona in continua crescita», ha spiegato il sindaco.

Il progetto determinerà anche un intervento sul verde che verrà completamente ridisegnato. Circa 50 pini dovranno essere rimossi «per ripristinare le opportune condizioni di sicurezza».

Ma quegli alberi verranno sostituiti con altre specie come l’Ibisco, la Robinia e i Platani. La gara d’appalto per un  importo pari a 550mila euro circa è stata aggiudicata alla ditta Di Prospero Srl di Pescara e la conclusione è prevista tra 180 giorni, dunque sei mesi.

«L’intervento – hanno sottolineato gli assessori Del Trecco e Fiorilli – punta a restituire dignità a un quartiere assolutamente strategico, ma sarà fondamentale anche la collaborazione del territorio nella tutela di quel patrimonio che andremo a ricostruire». 

01/06/2011 9.58