Città Sant'Angelo, nuovo regolamento raccolta rifiuti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2724

CITTA' SANT'ANGELO. Il documento prepara l'entrata in funzione dell'ecocentro a Piano di Sacco.

Città Sant'Angelo approva il regolamento sulla gestione dei Centri Comunali per la Raccolta dei Rifiuti Urbani. Il documento è stato discusso nell'ultimo consiglio comunale, e prepara la macchina amministrativa all'entrata in funzione della piattaforma di stoccaggio dei rifiuti di Piano di Sacco.

Tante le novità previste grazie alla nascita dell'impianto: tessera magnetica per gli utenti, consegna diretta degli ingombranti, progressiva introduzione della raccolta porta a porta. Il primo step per la costruzione della struttura è stato appaltato nel 2009 dalla Linda, società che gestisce la pulizia del territorio comunale.

Il regolamento definisce così ecocentro, o centro comunale di raccolta dei rifiuti urbani, "un'area presidiata e allestita per l'attività di raccolta mediante raggruppamento differenziato dei rifiuti per frazioni omogenee conferiti dai detentori per il trasporto agli impianti di recupero e trattamento".

Il gestore di questo tipo di impianto, aperto a utenze domestiche e non (aziende agricole, artigianali, industriali, commerciali, dei servizi) in regola con il pagamento della tassa sui rifiuti, nomina un responsabile dell'ecocentro che verifica il rispetto del regolamento comunale e delle normative nazionali.

«L'ecocentro», spiega Franco Galli, assessore all'ecologia «è l'unico strumento per raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata e migliorare la gestione dei rifiuti: sia per il rispetto delle norme igienico-sanitarie, sia per la possibilità di controllo sulla tipologia e quantità dei rifiuti. Ringrazio per il grande lavoro svolto nella redazione di questo regolamento il comandante della polizia municipale Luca Marzuoli».

La piattaforma di stoccaggio a Piano di Sacco sarà il primo ecocentro di Città Sant'Angelo: consentirà di effettuare una iniziale selezione del materiale raccolto per conferire in modo più conveniente i rifiuti, e abbassare così i costi della differenziata. La piattaforma sarà utile, inoltre, come deposito e per la consegna diretta degli ingombranti: tra le idee dell'amministrazione, anche di renderla adatta allo stoccaggio dei Raee, i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Attualmente Città Sant'Angelo vive il problema del conferimento selvaggio dei rifiuti: in particolare per gli ingombranti, lasciati accanto ai cassonetti in qualsiasi periodo del mese senza considerare le indicazioni dalla Linda.

Ci sono poi vaste aree rurali, strade isolate nell'hinterland e il lungofiume del Saline che rappresentano, da sempre, discariche abusive al servizio di persone prive di senso civico. Il regolamento stabilisce anche che gli ecocentri devono essere aperti al pubblico almeno due giorni la settimana, e per almeno 6 ore al giorno. Per il conferimento dei rifiuti, sarà rilasciata alle utenze domestiche una tessera magnetica (Ecocard) che servirà per monitorare la quantità dei rifiuti prodotti: uno strumento che sarà utile anche per evitare abusi e incentivare il riciclaggio.

I rifiuti in ingresso e in uscita saranno pesati, e suddivisi per frazioni merceologiche omogenee.

 04/05/2011 9.20