Mascia contro le ''bici selvagge'' e i venditori ambulanti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2559

PESCARA. Nessuna sanzione, ma «tanta prevenzione» ieri mattina sulla riviera nord di Pescara e lungo le principali vie del centro.

Lavoro straordinario per gli agenti di Polizia municipale impegnati a controllare la presenza di ''bici selvagge'' sui marciapiedi, pur in presenza di una pista ciclabile, e a monitorare la presenza di ambulanti abusivi sul litorale.

Oltre una decina di vigili, coordinati dal capitano Mario Fioretti e dal colonnello Attilio Gallo, con il maggiore Paolo Costantini, hanno effettuato il pattugliamento a piedi dell’intero lungomare, «scoraggiando l’invasione del marciapiedi da parte delle due ruote», ha spiegato il sindaco Mascia, «ma anche la trasformazione del litorale nella kasbah primaverile alla quale eravamo abituati sino a due anni fa. Ovviamente i controlli proseguiranno nei prossimi fine settimana, in modo ancora più serrato e determinato».

Lo ha detto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia tracciando un bilancio della giornata odierna di controlli.

«Assistiamo a una recrudescenza della presenza di ambulanti, soprattutto di origine straniera, che specie nel fine settimana, allestiscono delle vere e proprie bancarelle sui marciapiedi con ogni genere di mercanzia», ha sottolineato il sindaco, «spesso materiale frutto di contraffazione, dalle borse con false griffe ai portafogli, sino a cd e dvd, bancarelle che costringono i passanti a delle assurde gimcane. Tale presenza ha reso necessaria la predisposizione di un servizio di contrasto specifico».

Tanti i ciclisti che alla vista degli agenti in divisa hanno capito l’errore e si sono indirizzati ordinatamente sulla pista ciclabile. In altri casi è stato comunque necessario il fischietto del vigile urbano per richiamare l’attenzione di qualche distratto, ma in generale, la presenza in forze delle divise, ha garantito il rispetto della norma che vieta il transito delle biciclette sui marciapiedi.

E sempre la presenza delle divise della Polizia municipale, affiancate da agenti della Questura, dai Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale dello Stato, ha permesso di effettuare un efficace servizio di controllo e prevenzione contro gli ambulanti abusivi a ridosso della Nave di Cascella e l’intero litorale nord, l’area della stazione ferroviaria, piazza Salotto, corso Umberto e le vie adiacenti, piazza Sacro Cuore, piazza Santa Caterina e il parcheggio delle aree di risulta.

«Il nostro obiettivo – ha ribadito il sindaco Albore Mascia – è stato quello di garantire il rigoroso rispetto dell’ordinanza con la quale già la scorsa estate abbiamo vietato la presenza degli ambulanti abusivi sulla riviera, evitando per la prima volta che il nostro lungomare si trasformasse nella kasbah alla quale siamo stati abituati in passato a causa dell’assenza di regole. Ovviamente i controlli odierni proseguiranno  nei prossimi giorni».

04/04/11 8.45