NOMINE

Azienda speciale Montesilvano, nuovo cda: «fuori la politica e le parentopoli»

Cambio ai vertici anche per la scuola musicale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4053

Azienda speciale Montesilvano, nuovo cda: «fuori la politica e le parentopoli»
MONTESILVANO. «Come promesso in campagna elettorale ho messo alla porta le appartenenze politiche ed i gradi di parentele ed ho fatto pesare competenze e curricula dei candidati. Tant’è che alcuni dei selezionati non li conosco neppure».

Commenta così il sindaco Attilio Di Mattia la nomina di sua competenza di presidenti e consiglieri di amministrazione delle società a partecipazione comunale, per le quale sono arrivate sulla sua scrivania ben 116 candidature di professionisti ed esperti. Un lavoro di rottura con il passato, ha spiegato il primo cittadino, che ha coinvolto l’azienda speciale, al centro di inchieste e polemiche negli anni passati per quel ruolo di ‘carrozzone politico e clientelare’ che si è portato avanti per troppo tempo.
«Questa amministrazione – continua Di Mattia - è stata eletta per dare spazio a chi ha meriti e capacità ed è quello che in concreto sta facendo, offrendo opportunità anche ad alcuni giovani. E voglio ribadire che sarà così per tutte le nomine. La stessa procedura e lo stesso rinnovamento che ho chiesto di adottare per la nomina del cda all’Aca, per capirci. Perché in fondo le aspettative dei cittadini coincidono con l’esigenza di valorizzare attitudini e competenze e io penso, in questo momento, di potermi permettere tutto tranne che di deludere le loro aspettative».

PRESIDENTI E CDA
Azienda Speciale: Presidente Giovina D’Ortenzio, dipendente Ausl Pescara. Consiglieri Cda: Massimo Santarelli, avvocato, Umberto Maione, tecnico con esperienza nel sociale, Giovanni Castellano, commercialista, Lucio Ciammaricone, medico di base.
Nuova Scuola Civica Musicale: Presidente: Romeo Petraccia, già direttore unico (dal 2005 al 2007) della scuola Civica di Musica. Consiglieri: Claudia Sciarra, classe 1984, laureata con il massimo dei voti in Organizzazione e Relazioni Sociali; Monica Astolfi, laureata in giurisprudenza e diplomata in canto lirico.