MONTESILVANO

Cimitero Montesilvano, «pessime condizioni igienico-sanitarie»

Primo sopralluogo del neo assessore

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2078

Feliciano D'Ignazio

Feliciano D'Ignazio

MONTESILVANO. C’è molto da lavorare, tante le criticità riscontrate.

La ricognizione presso il cimitero effettuata nei giorni scorsi dall’assessore Feliciano D’Ignazio e dal personale dell’ufficio tecnico del Comune di Montesilvano, ha confermato lo stato di emergenza nel quale versa la struttura di Via Chiarini.
«E’ una priorità assoluta quella del cimitero – sottolinea il neo assessore D’Ignazio –. Il sopralluogo effettuato – continua D’Ignazio – ha fatto emergere alcune criticità le quali necessitano di risposte concrete e tempistiche di intervento adeguate».
La nota dolente è la manutenzione del verde «completamente assente da lungo periodo», assicura il neo assessore, «considerato il fatto che in alcuni punti l’erba raggiunge oltre un metro di altezza».
Ma nella ricognizione sono state trovate anche aiuole in cemento, alcune di esse danneggiate ed eredità questa relativa alla emergenza neve di tre mesi e mezzo fa.
Ma D’Ignazio punta il dito anche contro le non «consone condizioni igienico-sanitarie dei servizi, mi riferisco
all’incuria dei viali dove sta crescendo la gramigna. Penso sia superfluo affermare che l’inoperosità sul cimitero della passata amministrazione di centrodestra sia evidente e datata».
Il piano di intervento prevederà anche la riduzione degli accessi, «i sedici cancelli di transito attuali sono evidentemente esagerati». Ma anche e soprattutto «un censimento definitivo puntuale e preciso di tutti i defunti e loculi» operazione questa propedeutica per l’annoso problema delle lampade votive al quale l’assessore D’Ignazio ha già dato impulso in quanto «per i duemilacinquecento utenti censiti ripartirà il regolare invio dei pagamenti».