Occupano abusivamente case Ater, due donne denunciate

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1485

PESCARA. Hanno sfondato la muratura che impediva l’accesso in due alloggi popolari in attesa di assegnazione disposti sullo stesso pianerottolo in via Caduti per Servizio.

A far scattare l'allarme è stata una telfonata arrivata intorno alle 16 di alcuni residenti di via Caduti per Servizio.

Immediato l’intervento delle pattuglie della Polizia municipale e dei Carabinieri che non appena arrivati hanno preso visione della situazione verificando l’avvenuta occupazione da parte di alcune donne. A quel punto la Polizia municipale ha provveduto a sgomberare gli appartamenti, mentre le donne sono state fermate dai Carabinieri e portate in Caserma per l’identificazione di rito.

Contro le occupanti scatterà ora la denuncia per invasione di proprietà e per danneggiamento. Nel frattempo l’Ater, proprietaria degli alloggi oggetto di occupazione, è intervenuta con i propri operai per ripristinare la muratura e nei prossimi giorni verificheremo la situazione degli appartamenti per consentire la loro eventuale assegnazione scongiurando altre occupazioni..

«L’episodio odierno testimonia l’attenzione sul territorio da parte dell’amministrazione comunale, che non intende più tollerare comportanti illegali da parte di chi non ha diritto all’assegnazione di una casa popolare e che soprattutto cerca di bypassare le norme e la legittima graduatoria», hanno commentato l’assessore alla Politica della Casa Isabella Del Trecco e il presidente della Commissione Sicurezza del Territorio Armando Foschi.

«Da un anno e mezzo l’amministrazione comunale ha alzato il livello di attenzione sugli alloggi popolari, per impedire quel far west che ha caratterizzato gli anni precedenti, quando intere famiglie hanno occupato le abitazioni popolari momentaneamente lasciate libere».

29/03/2011 9.29