Martedì 04 Agosto 2015

visite:

191.905.972

A Pescara la notte bianca si tinge del… tricolore

PESCARA si prepara a festeggiare l’Unità d’Italia con una lunga Notte Bianca ricca di eventi, iniziative e momenti di riflessione che coinvolgeranno soprattutto gli studenti.

Una formula sicuramente originale quella scelta dall’amministrazione Mascia per celebrare la storia del Paese, la ricorrenza dei 150 anni dall’Unità d’Italia, che quest’anno ha portato all’istituzione della festa del 17 marzo.

Così, la notte tra il 16 e il 17 marzo, il capoluogo adriatico si illuminerà con una lunga serie di eventi che si concentreranno lungo le vie del centro storico, nel sito della vecchia Fortezza Borbonica e che coinvolgeranno anche i ristoratori della zona, che proporranno menù risorgimentali.

L’inizio delle manifestazioni è previsto per le 22 del 16 marzo con l’apertura del Villaggio tricolore, con proiezioni dei lavori realizzati dagli studenti, che si esibiranno anche in autentiche performance. A mezzanotte in punto il ‘saluto’ all’Unità d’Italia con la Fanfara dei Bersaglieri in piazza Garibaldi e la presenza di altri Cori. Gran finale alle 5 del mattino con una sorpresa promessa dall’amministrazione comunale.

Per l’occasione resteranno aperti i Musei, compresa Casa D’Annunzio.

«Ringrazio il Prefetto di Pescara per aver coordinato il lavoro di costruzione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia – ha detto il sindaco Albore Mascia - Il 16 e il 17 marzo saranno due giornate d’eccezione per la nostra provincia, ma soprattutto per la nostra città, spesso etichettata come ‘città giovane’, ossia senza storia. Ora abbiamo l’occasione per dimostrare che invece il capoluogo adriatico ha una storia densa di avvenimenti, ricordando gli eventi risorgimentali che ci hanno visto protagonisti e coinvolgendo in primis i nostri ragazzi, gli studenti, che da mesi ormai si stanno preparando a tale iniziativa».

L’organizzazione dell’evento è stata messa a punto dal presidente del Consiglio comunale Licio Di Biase. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il prefetto Vincenzo D’Antuono, il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa, il presidente della Fondazione PescarAbruzzo Nicola Mattoscio, l’ex Provveditore agli Studi Sandro Santilli, il generale Prizzi, il presidente del Consiglio Di Biase, gli assessori alla Cultura Elena Seller per il Comune e Fabrizio Rapposelli per la Provincia, e la dottoressa Maria Teresa Iovacchini per l’Archivio di Stato

 «L’invito rivolto alla cittadinanza – ha concluso il sindaco - è quello di partecipare a un evento straordinario destinato a restare nella storia della nostra città».

 La Notte Bianca, questa’anno, si tinge del… tricolore.

09/03/2011 18.27

Letture

6063

Contatta la Redazione

Tel: 328 329 0550

Fax: 06 233 125 63

Skype: Donlisander