Conti al Comune di Montesilvano, D'Ignazio: «Cordoma non può cantare vittoria»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2732

Conti al Comune di Montesilvano, D'Ignazio: «Cordoma non può cantare vittoria»
MONTESILVANO. «Sulla spesa per il personale non c'è mai stato alcun errore di sorta da parte del revisore Pallizzi».

Il vice capogruppo del Pd, Feliciano D'Ignazio, replica alle affermazioni dei giorni scorsi del sindaco Cordoma e sostiene che la situazione sia decisamente diversa da quella prospettata dal primo cittadino.

Secondo D'Ignazio, il revisore Attanasio Pallizzi nel bilancio di Previsione del 2010 (su cui si era accentrata l'attenzione della Corte dei Conti) «aveva dato giustamente parere negativo» in quanto nel documento programmatico «non era stata rispettata la graduale riduzione della spesa per il personale che in effetti risultava essere aumentata rispetto all'anno precedente».

Nel nuovo parere dei revisori si ipotizza, invece, un refuso o errore nell'immissione dei dati nel sistema Siquel da parte non di Pallizzi ma del presidente del collegio dei revisori, Franco Sigismondi, deceduto ad ottobre del 2010. I dati originali non sono stati mai recuperati.

«La nuova documentazione contabile allegata al nuovo parere dei revisori che tanto ha fatto sorridere il nostro sindaco», sostiene D'Ignazio (quella portata in discussione nel Consiglio del 3 Marzo) riguarda invece, tutta una serie di dati a consuntivo, tra cui le “componenti escluse” sulla spesa per il personale, «notevolmente differenti», sottolinea il vice capogruppo, «da quelli posti a previsione nel bilancio 2010 che dovranno essere inseriti nel rendiconto Consuntivo 2010 e su cui il collegio dei Revisori ancora non ha focalizzato la propria attenzione con il relativo giudizio di regolarità».

E questi dati a consuntivo «dovranno essere accertati nelle sedi e nei tempi appropriati in modo da acclarare la congruità ma, soprattutto, l’ammontare delle voci che vanno a comporre la sezione “componenti escluse” e che hanno, sino a prova contraria, garantito, all’amministrazione comunale un decremento del 1,08% sulla spesa del personale nell’anno 2010».

«Il sindaco ha omesso di dire», continua D'Ignazio, «che anche se è stata rispettata la spesa per il personale 2010 ciò non determina automaticamente il rispetto del patto si stabilità 2010 da certificarsi entro il 31/03/2011 oppure la copertura di quel buco nei conti del Comune definita “non rosea” dallo stesso segretario comunale nel consiglio del 04/02/2011. Il sindaco Cordoma non può cantare vittoria sul rientro nella spesa sul personale dovuto ad un mero errore su un questionario a preventivo del bilancio 2010 e passare la spugna su tutto il resto della contabilità comunale che presenta – secondo i dati emersi sino ad oggi – diverse anomalie».

Da una attenta lettura del documento inviato dalla Corte dei Conti al Comune si evince che il controllo espletato dall’organo contabile non si limita solo alla regolarità della spesa sul personale ma anche sull’analisi sia del rendiconto che del patto di stabilità 2009 - che a dire della Corte – saranno oggetto di separata verifica. Di fatto, così come emerge da alcuni passaggi nel documento della Corte dei Conti, si evidenzia testualmente – sia nelle premesse che nel deliberato - che «…… il Magistrato competente… ha proposto che la relazione dell’organo di revisione venga acquisita agli atti da utilizzarsi per la stesura del nuovo referto sulla verifica della sana gestione finanziaria del Comune, allorché si procederà – secondo l’ordine stabilito - ai sensi dell’ordine dell’articolo 7, comma 7 della L. 131/2003…………» ovvero il controllo sulla sana gestione finanziaria, sul rispetto degli equilibri, sul rispetto del patto di stabilità compresa la regolarità del rendiconto 2009.

«Prima di muovere accuse pesanti ed ingiustificate nei confronti di chi svolge il proprio incarico», chiude l'esponente di minoranza, «bisognerebbe aspettare che si completasse il quadro certo e consuntivo della situazione contabile del Comune di Montesilvano».

 07/03/2011 9.22