Giunta Mascia: assegnate le deleghe con l'ingresso di Serraiocco e Cazzaniga

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2951

PESCARA. Dopo aver fatto fuori gli assessori esterni Alfredo D'Ercole e Carla Panzino Mascia risistema la sua squadra.

Una rivisitazione complessiva delle deleghe assegnate ai dodici assessori comunali, anche alla luce della nomina dei due nuovi componenti Vincenzo Serraiocco (Udc), e Barbara Cazzaniga (Pescara Futura).

Ieri in Consiglio comunale il sindaco ha ufficializzato le nomina dei due arrivati in sostituzione di altri due esterni Alfredo D’Ercole, dimessosi lo scorso 4 gennaio, e di Carla Panzino, entrambi in quota Pdl.

«L’arrivo di due nuovi componenti nella squadra – ha detto il sindaco Albore Mascia – è stata l’occasione per riequilibrare i carichi di lavoro e istituire nuove deleghe e obiettivi emersi nel corso della nostra amministrazione comunale, operazione che ci consentirà di portare avanti rapidamente progetti di notevole importanza specie nella mobilità o nel settore della manutenzione del territorio».

L’assessore Berardino Fiorilli è stato confermato nella carica di vicesindaco e ha conservato le deleghe ai Trasporti, Mobilità urbana, Infrastrutture dedicate alla mobilità, Completamento del progetto filoviario, Piano demaniale comunale, Relazioni con il Mondo dell’Università, Rapporti con le libere professioni, Sicurezza, Contenzioso, Protezione civile, Demanio Marittimo. L’assessore Fiorilli ha acquisito due nuove deleghe, ossia Riqualificazione urbana e Area Metropolitana, al posto di Turismo e Grandi Eventi.

L’assessore Marcello Antonelli ha conservato le deleghe di Urbanistica, Piano Regolatore Generale, Programmi Complessi, Programmi Speciali, Programmi e Piano di Sviluppo urbani, Edilizia residenziale privata, Personale, Servizi condivisi e rapporti con Società ed Enti partecipati. L’assessore Antonelli ha acquisito quattro nuove deleghe ossia l’Urban Center, l’edilizia residenziale Produttiva, Politiche energetiche e Piani particolareggiati, al posto dello Sportello Unico per le Attività Produttive.

L’assessore Stefano Cardelli ha conservato le deleghe di Commercio, Artigianato e Industria, Piano Carburanti, Pesca, Mercato ittico, Mercati per il Commercio Fisso, Mercati per il Commercio Ambulante, Esercizi pubblici, Decentramento, Servizi Demografici ed Elettorali, Gestione dell’Ufficio relazioni con il pubblico, Riorganizzazione intersettoriale in materia di occupazione del suolo pubblico. Tre le nuove deleghe, ossia Iniziative per la rivitalizzazione del centro storico, Coordinamento attività di riorganizzazione dei front-office, Semplificazione amministrativa e qualità dei servizi al cittadino.

L’assessore Guido Cerolini ha visto confermate tutte le deleghe già assegnate, ossia Sviluppo Assistenza domiciliare, Istituzione e Gestione Sportello handicap, Prevenzione sociale e sanitaria, Asili nido, Politiche a sostegno della famiglia e dell’infanzia, Politiche del lavoro.

L’assessore Isabella Del Trecco ha confermato le deleghe di Politiche di Sviluppo per la raccolta differenziata, Edilizia residenziale pubblica, con cinque nuove deleghe ossia Politiche ambientali, Procedure in atto per la delocalizzazione delle antenne di San Silvestro, Grandi Infrastrutture, Manutenzioni ordinarie e straordinarie, Politiche di sviluppo e valorizzazione delle periferie, al posto di Difesa della costa e risanamento del fiume, Parco fluviale, Recupero spazi golenali e Piano regolatore portuale.

Per l’assessore Massimo Filippello sono state confermate le deleghe di Tributi, Affissioni e pubblicità, Espropriazioni, Privatizzazioni, Controllo di gestione, alle quali è stata aggiunta la delega al Federalismo fiscale.

Il neo-assessore Barbara Cazzaniga sono state assegnate le deleghe di Turismo, Volontariato, Solidarietà e Sussidiarietà Orizzontale, Politiche dell’Accoglienza nella legalità, Associazionismo e Aggregazione sociale, Politiche e Tutela del mondo animale, Rapporti con i pescaresi nel mondo.

L’assessore Roberto Renzetti ha conservato le deleghe alla Sanità, Rapporti delegati con il Comitato Ristretto dei Sindaci Asl, Pubblica istruzione, Mense scolastiche ed Edilizia scolastica. Due le nuove deleghe, ossia Piano farmacie e Trattamento sanitario obbligatorio.

L’assessore Nicola Ricotta ha conservato le deleghe allo Sport, Edilizia sportiva, Gestione e manutenzione impianti sportivi, Grandi Eventi sportivi, Promozione dello sport nelle scuole e Parchi cittadini. La nuova delega ricevuta è Organizzazione e gestione del progetto ‘Pescara Città Europea dello Sport 2012’.

L’assessore Eugenio Seccia ha conservato le deleghe di Finanze, Bilancio, Programmazione economica, Economato, Gestione Patrimonio Immobiliare, Innovazione tecnologica e Centro Elaborazione Dati, Autoparco. Due le nuove deleghe ossia Accelerazione procedure per l’assegnazione delle sedi alle Associazioni e Politiche Industriali.

L’assessore Elena Seller ha conservato le deleghe di Cultura, Gestione strutture culturali e museali, Rapporti con Fondazioni, Enti e Associazioni culturali, Pari Opportunità. La nuova delega assegnatale è Tradizioni pescaresi e memoria della città.

Il neo assessore Vincenzo Serraiocco ha ricevuto le deleghe di Difesa della costa e risanamento del fiume Pescara, Parco fluviale, Recupero ambientale degli spazi golenali, Piano regolatore portuale (PRP), Grandi infrastrutture portuali e aeroportuali, Programmazione e sviluppo delle Marinerie, Sportello Unico per le attività produttive (Suap), Marketing territoriale.

Restano al sindaco Albore Mascia le deleghe di Riqualificazione aree di risulta, Politiche comunitarie, Politiche per i Giovani (per la quale è già stato istituito un Gruppo di lavoro), Polizia municipale, Gemellaggi con altre città, Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio, Zona Franca Urbana, Cooperazione Internazionale, Verde pubblico e Igiene urbana.

19/02/2011 11.25