Spaccata in negozio del centro a Pescara, arresti in tempi record

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3219

PESCARA. Avevano appena svaligiato una boutique del centro di Pescaraquando sono stati notati da un uomo che ha lanciato l'allarme.  *ROSCIANO. CONTROLLI IN DUE CANTIERI EDILI: 14 VIOLAZIONI PER 74MILA EURO

E' di sei arresti il bilancio di una doppia operazione congiunta di Polizia di Stato e Corpo Forestale dello Stato, portata a termine nelle ultime ore.

La scorsa notte sono finiti in manette tre persone di Napoli, acciuffate a tempo di record dopo una spaccata nel negozio Adriana Boutique di via Nicola Fabrizi.

I tre arrestati sono Ciro Ciotola, 39 anni, Luigi Calamita, 28 anni e Domenica Battista, 30 anni. I tre tutti con diversi precedenti (la donna anche con l'associazione camorristica per il 416 bis) avevano alle 23 di ieri appena svuotato il negozio del centro, quando sono stati notati da un agente della Forestale fuori servizio.

L'uomo dopo aver subito allertato la sala operativa del 113, ha iniziato a seguire i tre che poi a bordo di un Fiat Doblò sono fuggiti in direzione di Montesilvano, inseguiti da tre Volanti. Nel corso della corsa a forte velocità lungo la riviera di Pescara, l'auto dei malviventi ha anche speronato una Volante, prima di essere bloccata.

I tre sono così stati arrestati con le accuse di furto e resistenza a pubblico ufficiale.

Indagini sono ancora in corso sul furgone Doblò che non risulta rubato, ma intestato ad una società del Nord Italia.

Nel corso della seconda operazione sono finiti in manette i pescaresi Marco Ciamma di 37 anni e Sara Di Vittorio di 34 anni.

I due sono stati bloccati in via Sacco, nel quartiere Rancitelli, con 173,9 grammi di eroina e 39,4 di cocaina.

Arrestato infine per inottemperanza ad un provvedimento di espulsione dal territorio italiano, emesso dal Questore di Pescara, il cittadino egiziano 30enne Moustafa Gaballa.

18/02/2011 15.36

[pagebreak]

ROSCIANO. CONTROLLI IN DUE CANTIERI EDILI: 14 VIOLAZIONI PER 74MILA EURO

ROSCIANO. I carabinieri della stazione di Rosciano, coadiuvati da personale della  Compagnia e dagli ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro di Pescara, hanno eseguito controlli straordinari nei cantieri edili di Rosciano.

Alla fine gli uomini coordinati dal capitano Massimiliano Di pietro hanno  riscontrato complessivamente 14 violazioni al testo unico sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e sono state deferite all’autorità giudiziaria 4 imprenditori titolari di imprese edili aggiudicatarie dei lavori per la realizzazione di private abitazioni, per violazioni alle norme statuite dal D.Lgs n.81/2008 che disciplina l’intero settore.

In particolare, nei due cantieri edili sottoposti a controllo in località Villa Oliveti, sono state riscontrate violazioni afferenti «l’inosservanza delle prescrizioni di adeguamento delle misure di sicurezza, la mancata messa a norma degli apparati elettrici, l’omessa assunzione di 3 lavoratori dipendenti, omissioni in materia di informazione al personale sui rischi del lavoro nonché l’omessa predisposizione di idonei parapetti su rampe e piani posti ad altezza superiore a mt.2 e solai, ed omissioni in relazione alla formazione del personale sui rischi del lavoro ed alla mancata fornitura dei dispositivi di protezione individuale».

Nei confronti di quattro imprenditori titolari delle ditte sub appaltatrici è stata inoltre elevata la “maxi sanzione” prevista per l’impiego di 3 lavoratori “in nero”, pari ad €.3150,00 per ciascun lavoratore impiegato, uno dei quali è risultato beneficiario dell’indennità di disoccupazione mentre altri due lavoratori sono risultati cittadini albanesi chiamati a prestare la propria opera all’occorrenza, senza alcuna regolarizzazione documentale.

L’ammontare complessivo delle sanzioni contestate è risultato pari ad €.74.000,00.

Nella circostanza, entrambi i cantieri edili sono stati sottoposti ad immediata sospensione delle attività con divieto di ripresa dei lavori prima dell’integrale ripristino delle condizioni di sicurezza.

18/02/2011 9.32