Volantinaggio bandito a Pianella

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1504

PIANELLA. Divieto assoluto a tutte le aziende di effettuare pubblicità mediante volantinaggio e affissione sui pali dell’illuminazione pubblica e della segnaletica stradale.

E’ il provvedimento adottato dall’amministrazione comunale per combattere il volantinaggio ‘selvaggio’, «un atto necessario per salvaguardare l’ambiente e il decoro urbano», hanno spiegato il sindaco di Pianella Giorgio D’Ambrosio e l’assessore alla Polizia Urbana Taddeo Manella in merito alle misure adottate per fronteggiare il volantinaggio abusivo.

«La tutela ambientale della nostra città – hanno proseguito il sindaco D’Ambrosio e l’assessore Manella – è una della priorità dell’amministrazione comunale, che ha voluto perseguire una seria politica di salvaguardia dell’igiene e della sanità pubblica seriamente compromessa dalla distribuzione di materiale pubblicitario senza regole. Molte aziende, infatti, pubblicizzano i propri prodotti commerciali attraverso il sistema del volantinaggio e con manifesti collocati sui pali dell’illuminazione e della segnaletica stradale. Per non parlare della diffusione di volantini e depliant nelle vie, nelle piazze e sui parabrezza delle autovetture in sosta, che causa una quantità di rifiuti di difficile raccolta e, di conseguenza, un ulteriore aggravio di spesa per il Comune per provvederne allo smaltimento».

E' vietato anche lasciare volantini sotto le porte di accesso, negli androni delle abitazioni e sulle auto. Tale distribuzione può avvenire esclusivamente nelle cassette postali o con consegna direttamente a mano nelle case private. Le ditte o gli incaricati delle operazioni di volantinaggio dovranno segnalare l’inizio della consegna alla Comando di Polizia Urbana con almeno tre giorni di anticipo.

Previste ovviamente le sanzioni pecuniarie per i trasgressori:»“per le aziende commissionarie del servizio – hanno precisato il sindaco D’Ambrosio e l’assessore Manella – la multa da pagare sarà di 200 euro, mentre per il personale che diffonde volantinaggio e affigge manifesti pubblicitari 50 euro. Con tali provvedimenti speriamo di arginare l’eccessiva presenza di materiale pubblicitario sulle strade del territorio comunale, garantendo il decoro della nostra città».

14/02/2011 8.35