Prostituzione minorile, in manette quattro rumeni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2399

MONTESILVANO. Due le operazioni distinte eseguite entrambe dai carabinieri di Montesilvabo al comando del capitano Enzo Marinelli.

Nel primo caso i militari hanno arrestato una donna di origine romena di 30 anni accusata di induzione alla prostituzione minorile.

Secondo quanto ricostruito a seguito delle indagine l'arrestata avrebbe ospitato presso la sua abitazione di Montesilvano una connazionale appena sedicenne, fuggita da casa dei suoi genitori nel Lazio.

La ragazzina avrebbe poi cominciato a guadagnarsi da vivere prostituendosi sulla strada. L'attività, però, è durata decisamente poco tempo perchè dopo qualche notte i carabinieri l'hanno fermata sul litorale di Montesilvano e scoperto che era minorenne.

La giovane è stata accompagnata in una comunità di accoglienza dove vivono giovani in difficoltà e non è stato poi così difficile risalire all'amica.

Il secondo arresto riguarda una vicenda scoppiata qualche settimana fa quando i carabinieri hanno fermato tre persone con l'accusa di induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

I tre, due uomini e una donna dai 24 ai 26 anni di eta', sono stati raggiunti dalla misura cautelare emessa del Tribunale distrettuale che ha confermato le accuse nei loro confronti.

Questo vuol dire che i due uomini restano in carcere, la donna invece potrà godere dei domiciliari.

In questo caso la "vittima" dei tre è una prostituta di 17 anni, anche lei rumena, fermata dai militari sul lungomare. Dopo il controllo i carabinieri hanno appurato che la minorenne era arrivata in Italia volontariamente, sapendo cioè di essere destinata alla prostituzione, e ha raggiunto la zona di Pescara con il suo “ragazzo” e in compagnia dell’altra coppia (fermata dai militari), che ha messo a disposizione il mezzo utilizzato per il viaggio.

Con i primi soldi guadagnati sul marciapiedi la giovane ha pagato il soggiorno in albergo di tutti, a Città Sant'Angelo, e ha consentito al fidanzato di fare degli acqusti.

03/02/2011 16.41