Via Patini, sequestrato immobile abusivo nel cuore della pineta dannunziana

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1774

PESCARA. Un immobile di 70 metri quadrati realizzato in modo completamente abusivo. Lo hanno scoperto ieri mattina gli agenti del Nucleo antiabusivismi della Polizia municipale di Pescara, coordinata dal maggiore Adamo Agostinone.

L'edificio si trova a ridosso di via Pantini, nel cuore della Riserva naturale dannunziana. Dopo i controlli di rito è scattato il sequestro per poi avviare le opportune indagini che avranno ovviamente anche un risvolto penale. La notizia l'ha diffusa il presidente della Commissione consiliare Sicurezza del Territorio Armando Foschi che ha reso noto il provvedimento eseguito dai Vigili urbani del Comune. «Gli accertamenti erano scattati alcuni giorni fa quando alcuni cittadini – ha spiegato il presidente Foschi – avevano sollevato perplessità in merito alla realizzazione di un immobile vero e proprio», Si tratta di una sorte di ‘appendice’ a un’abitazione preesistente, un manufatto dunque che, dopo essere stato completato, è stato utilizzato impropriamente come residenza. In seguito alle segnalazioni, passate per competenza al Nucleo antiabusivismi della Polizia municipale, coordinata dal maggiore Agostinone, gli stessi agenti hanno iniziato le indagini, acquisendo cartine e planimetrie dagli uffici del Comune, studiando i progetti e concludendo con un sopralluogo sul posto, dove è stata verificata l’assenza di qualsivoglia autorizzazione rilasciata o di permessi a costruire. In sostanza, secondo le conclusioni cui è giunta la Polizia municipale, il fabbricato non è stato autorizzato e ieri è scattato inevitabilmente il sequestro dell’immobile. Ovviamente ora il fascicolo verrà trasmesso per competenza alla Procura della Repubblica per la parte penale.

«L’operazione», commenta Foschi, «conferma l’attenzione dell’amministrazione comunale, intesa in tutte le sue componenti, nei confronti della tutela della Riserva naturale dannunziana, con l’obiettivo di garantirne la piena conservazione e sanzionando qualunque tipo di violazione». 28/01/2011 9.41