Pioggia di multe in via Misticoni vicino al nuovo parcheggio a pagamento

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2270

PESCARA. Una pioggia di multe in via Misticoni, a pochi giorni dall'apertura di un parcheggio a pagamento.

Mercoledì mattina alle 11.30 i residenti della zona sono rimasti interdetti. Una pattuglia di vigili urbani ha cominciato a elevare multe a tutte le auto parcheggiate lungo la via, nei pressi del centro Molino De Cecco.
Da più di un anno, raccontano i cittadini, si parcheggiava regolarmente l'automobile su entrambi i lati con il consenso delle forze dell'ordine, che pur attraversando quotidianamente la strada non hanno mai elevato alcuna contravvenzione.

Improvvisamente, però, qualcosa deve essere cambiato. Alle 11,30, si presenta uno schieramento di agenti di polizia municipale ed è una 'strage'. E' singolare, sostengono i residenti, che ciò avvenga pochi giorni dopo l'apertura dell'adiacente ed «esoso» parcheggio a pagamento coperto (1 euro all'ora), praticamente deserto. Gli agenti hanno spiegato di aver ricevuto una segnalazione...
«Perché non hanno avvisato che non si sarebbe dovuto parcheggiare più lungo la via, evitando di infliggere sanzioni a chi tutti i giorni, da più di un anno, parcheggiava lungo questa strada per recarsi al lavoro?», chiede l'ingegner Domenico Basti.

Ma secondo il presidente della Commissione Lavori Pubblici, Armando Foschi, tutto sarebbe regolare. «E' vero che il 19 gennaio del 2010 è stata emanata un’ordinanza sindacale che ha eliminato il divieto di sosta lungo la carreggiata ma quella stessa ordinanza obbligava gli automobilisti a parcheggiare esclusivamente negli appositi stalli realizzati a terra. Gli automobilisti sanzionati, invece, avevano parcheggiato in modo ‘selvaggio’, in presenza della striscia bianca continua ai margini della strada, violando il codice della strada».

Su via Misticoni ci sono soltanto sette posteggi delimitati dalle strisce di parcheggio, inoltre non vi sono posti per i motocicli e non esiste alcun posteggio per disabili.

Per Foschi, quindi, l'operato del Comando della Polizia municipale sarebbe stato impeccabile e «l’azione di controllo e monitoraggio proseguirà anche nei prossimi giorni, per reprimere la sosta selvaggia in via Misticoni e lungo i sottopassi, non per incentivare l’utilizzo dei nuovi parcheggi a pagamento nella struttura coperta, ma solo per ripristinare le opportune condizioni di sicurezza, oltre che assicurare il rispetto delle regole».

E dai prossimi giorni gli agenti si avvarranno anche dell’utilizzo del carro attrezzi.  

17/01/2011 10.32