Prostituzione, sequestrato night club a Montesilvano. Tre denunce

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10543

MONTESILVANO. Tre privè, situati nei punti più nascosti del night, dove le prostitute si esibivano e si intrattenevanocon i clienti.

Mercoledì notte i carabinieri della Compagnia di Montesilvano,  in collaborazione con il personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Pescara, hanno  eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato essenzialmente a contrastare il fenomeno della prostituzione. Il risultato è stato il sequestro preventivo di un night di Montesilvano (i militari non hanno fornito il nome del locale) e alla denuncia di tre persone. 

 Nessuna irregolarità, nel night, per quanto riguarda le licenze e il personale in servizio, tra cui 14 ballerine, ma i Carabinieri  hanno individuato tre privè, situati nei punti più nascosti del night, al cui interno c'erano tre entreneuse seminude, impegnate in uno spogliarello. 

Di fronte a loro i clienti, presi ad ammirarle. Una delle tre donne indossava semplicemente il perizoma e una minigonna di pochi centimetri.

Durante lo spogliarello danzante delle entreneuse gli uomini avevano la possibilità di toccarle e palpeggiarle, ed è stata proprio questa la scena che i Carabinieri si sono trovati di fronte entrando all'improvviso nelle stanze riservate. 

 Dopo una serie di verifiche e a seguito dell'acquisizione di testimonianze,  il rappresentante legale dell'attività, un 54enne di Giulianova, è stato denunciato a piede libero.

«La prostituzione», spiega il capitano Enzo Marinelli, «comprende il compimento di qualsiasi atto sessuale in cambio di una retribuzione e per atto sessuale deve intendersi ogni atto che coinvolga una zona del corpo ritenuta idonea a manifestare o stimolare l’istinto sessuale. Tali comportamenti configurano il reato di tolleranza, favoreggiamento e sfruttamento alla prostituzione».

 Inoltre, sussistendo il pericolo che la libera disponibilità del locale potesse aggravare e protrarre le conseguenze del reato contestato o agevolare la commissione di altri reati, il night è stato sottoposto a sequestro preventivo e ne è stata disposta la chiusura.

 Nel corso del servizio sono state controllate a Città Sant'Angelo, su Viale Matrino, due prostitute rumene: non avendo ottemperato al decreto di espulsione, sono state denunciate a piede libero.

07/01/2011 8.30