Il superdirigente Taraborrelli ora ha un incarico in meno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3607

BELLAFRONTE TARABORRELLI

BELLAFRONTE TARABORRELLI

PESCARA. Dal 4 novembre il superingegnere Bellafronte Taraborrelli non è più il direttore del Dipartimento Attività tecniche del Comune. Ma resta dirigente del settore Lavori Pubblici.

 

Giri di valzer per i dirigenti all’interno dell’area tecnica del Comune. Poche sedie, tanti dirigenti. Alcuni anche esterni e pagati come consulenti.

Il superingegnere Taraborrelli, dopo aver diretto la macrostruttura tecnica del Comune di Montesilvano alla corte del sindaco Pasquale Cordoma, era stato chiamato poco più di un anno fa con un incarico fiduciario (ad intuitu personae) a dirigere un dipartimento nevralgico per il Comune di Pescara come quello delle Attività tecniche e Lavori pubblici.

Una nomina che era stata la causa di una frattura tra il sindaco Luigi Albore Mascia e l’allora assessore ai Lavori pubblici, Gianni Teodoro, poi dimessosi proprio a seguito di questa nomina. A ricoprire il ruolo di assessore fu poi chiamato Alfredo D’Ercole ma già da qualche giorno circolano già le prime voci sulla sua sostituzione.

Senza alcun apparente motivo, il sindaco ha deciso di togliere la dirigenza al «bravo ingegnere» voluto a Pescara con tanta determinazione e che si è occupato di moltissimi dei progetti più importanti ed insieme più contestati. Solo da ultimo anche l’incarico di sovrintendere all’intero maxiprogetto (per l’area che interessa Pescara) da 700milioni del cavo sottomarino che trasporta energia dal Montenegro.

Negli ultimi mesi, Taraborrelli, era stato al centro di un’interrogazione dei consiglieri del Pd che hanno chiesto conto al sindaco del presunto conflitto d’interessi messo in campo dal fatto che il dirigente ricopre anche il ruolo di direttore dei lavori della filovia per conto della Sir (società ingegneristica regionale) come libero professionista.

Secondo l’assessore al Personale, Marcello Antonelli, non vi è incompatibilità. Il sindaco ha sempre glissato sulla questione non rispondendo alle 10 domande poste di questo quotidiano.

Ma oggi al timone del dipartimento Attività Tecniche è stato messo il dirigente comunale, Alessandro Salvati, che fino al 4 novembre guidava il settore Manutenzioni (settore facente parte dell’Area tecnica).

La dirigenza del settore Manutenzione è stata affidata al dipendente comunale, Pierpaolo Pescara, uno dei 26 imputati nell’inchiesta Housework che ha decapitato l’amministrazione di centrosinistra. Taraborrelli resta il dirigente al settore Lavori Pubblici. Di conseguenza Salvati è direttore dell’Area tecnica senza però avere un settore da dirigere, come invece di norma capita. Infatti, prima Taraborrelli era direttore dell’area e dirigente del servizio Lavori pubblici.

m.r.  12/11/2010 12.29

 * TUTTO SU BELLAFRONTE TARABORRELLI