Bandi speedy gonzales per le attività del quartiere Porta Nuova

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1233

PESCARA. Giusto una settimana- dimezzata dai giorni festivi- per pensare e consegnare un progetto sulle attività culturali, sociali, sportive da realizzare nella circoscrizione.

 

E' scaduto ieri, 3 novembre, il bando (pubblicato sul sito del Comune il 27 ottobre) rivolto alle associazioni, enti, società, federazioni, fondazioni, istituzioni scolastiche e singoli cittadini.

In realtà ogni associazione (e similari) aveva già presentato alla circoscrizione il proprio progetto a marzo scorso.

Le proposte consegnate entro ieri avrebbero dovuto ricalcare i progetti già scelti a marzo. Il primo bando specificava che «le proposte, assolutamente non vincolanti per la Circoscrizione, potranno essere utilizzate per la successiva individuazione delle attività da svolgersi nel corso del corrente anno». In quell’occasione si richiedeva che le proposte contenessero semplicemente alcune indicazioni di massima (gli obiettivi, i destinatari,il periodo, il luogo di svolgimento, la struttura, il numero dei partecipanti, il costo dell’attività).

La Circoscrizione, in questi mesi, ha scelto le iniziative considerate migliori e le ha ripubblicate su un altro bando approvato dal consiglio circoscrizionale il 26 ottobre 2010.

Di conseguenza, ora altre associazioni o enti hanno potuto partecipare al bando ma hanno dovuto attenersi ai progetti già approvati. Ma il tutto decisamente di corsa. A disposizione dei nuovi “candidati” c’era solo una settimana (27 ottobre-3 novembre) con due giorni festivi di mezzo per pensare, radunare il personale, redigere e consegnare il progetto. In questo modo si assottiglia la possibilità di partecipazione a questo bando di associazioni diverse da quelle che avevano mandato il proprio progetto a marzo.

Perchè fare due bandi? Cosa succederà se arriverà un solo preventivo per ogni attività? Si assegnerà lo stesso anche senza un confronto?

QUEL SITO CHE GIA’ ESISTE…

I progetti da presentare sono divisi in 3 categorie: sociali, sportivi, culturali. Molti sono quelli specifici e precisi, pochi quelli che lasciano spazio alla creatività di ogni singolo proponente. Tante e variegate le attività proposte. Ma c'è anche qualcosa di già visto, o meglio di già fatto.

Per esempio la creazione «di un sito web della Circoscrizione di Porta Nuova costo max euro 1.000,00, + iva». Ma il sito è già on line da anni, pur avendo cambiato volto grafico più di una volta. Nel bando sono indicati il nome del progetto, una breve descrizione di due righe (numero di ore, luogo e numero partecipanti) ed una spesa massima cui la circoscrizione può far fronte per ogni singolo progetto.

Indicazioni che sono state estrapolate dai progetti consegnati a marzo scorso. Si va dal corso di danza per bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni che preveda l’integrazione di bambini diversamente abili (euro 1.500 + iva) all’ Emporio della solidarietà ovvero la distribuzione di prodotti e generi alimentari per 40 famiglie disagiate (euro 1.700 + iva), passando per un laboratorio di musicoterapia(euro 800+ iva).

Non manca lo sportello di mediazione familiare (euro 900 + iva), il concorso di creatività (euro 900 + iva), uno spazio giochi per bimbi e famiglie (euro 1.500 + iva), un laboratorio di lettura (1500 euro + iva), e uno di creatività e attività manipolative (euro 1.200 + iva), un centro di ascolto per adolescenti(euro 1.300 + iva).

Tra le attività culturali spiccano, oltre ai corsi di fotografia, inglese, informatica, un corso per arredo casa e tendaggi (1.400 euro + iva), una rassegna cinematografica natalizia sul personaggio di Babbo Natale (600 euro + iva), un corso di bricolage dell’arte cinese (800 euro + iva) ed una serata musicale con canti tipici di montagna e canzoni popolari (1200 euro + iva).

Molto specifico è un progetto denominato “mostra fotografica in B/N riguardante le realtà del territorio della Circoscrizione di Porta Nuova” (euro 1.000 + iva). I corsi si attiveranno solo se si iscriverà il 60% dei partecipanti previsti dal progetto.

Manuela Rosa  04/11/2010 11.01