Rifiuti Pescara, dalle 17 alle 24 possibile gettare pattume

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1422

PESCARA. Da domenica scorsa i cittadini potranno anticipare di due ore il conferimento dei rifiuti a Pescara, iniziando a lasciare il pattume negli appositi cassonetti dalle 17 e sempre sino alle 24.

L’entrata in vigore dei nuovi orari, lo scorso primo febbraio, ci ha consentito effettivamente di disciplinare meglio il conferimento dei rifiuti e, di conseguenza, anche l’attività di ritiro del pattume da parte della Attiva»» ha affermato l’assessore Del Trecco.

A partire dallo scorso febbraio, i rifiuti urbani indifferenziati sono stati conferiti esclusivamente negli appositi cassonetti dalle 19 alle 24; gli utenti che effettuano il porta a porta gettano il proprio pattume negli stessi orari, ma rispettando le giornate di raccolta fissate nei calendari della Attiva. I rifiuti provenienti invece dalle attività di ristorazione vengono conferiti solo dalle 23 alle 3 di notte. Il nuovo provvedimento riguarderà anche la plastica, carta, cartoni e vetro prodotti dalle famiglie che, dopo essere stati disassemblati, svuotati, puliti e schiacciati, potranno essere gettati dalle 17 alle 24, stessi orari per i quartieri in cui è attivo il servizio di raccolta porta a porta, rispettando però i giorni di ritiro già indicati dalla Attiva.

«Ovviamente – ha proseguito l’assessore Del Trecco – proseguiranno i controlli e le verifiche della Polizia municipale: la nuova ordinanza è già stata trasmessa alla Asl, al Corpo della Polizia municipale, all’Arta, alla Provincia di Pescara, alla Regione Abruzzo e alla Prefettura. E’ chiaro che coloro che saranno sorpresi a violare il dispositivo, con il classico sacchetto del pattume in mano pronto a gettarlo nel cassonetto al di fuori degli orari consentiti, saranno inevitabilmente multati con una sanzione sino a 500 euro».

Intanto parte la riclassificazione delle attività commerciali per la successiva determinazione della Tassa sui rifiuti solidi urbani e ci sarà l'introduzione di sconti, tagli e riduzioni per lavoratori in cassa integrazione, mobilità o in disoccupazione e per contribuenti di età superiore ai 62 anni in possesso del certificato di invalidità che hanno bisogno di una badante.

Il Regolamento della Tassa sui Rifiuti solidi urbani oggi effettuerà un nuovo passaggio presso la Commissione consiliare Finanze prima di approdare all’esame del Consiglio comunale. Lo ha annunciato l’assessore alle Entrate Massimo Filippello presentando formalmente il documento.

02/11/2010 9.04