Ponte Risorgimento chiuso martedì e mercoledì, poi tocca a ponte D'Annunzio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1295

PESCARA. Ponte Risorgimento chiuso al traffico oggi e domani dalle 4 alle 7, e poi stop alle auto sul Ponte D’Annunzio il 28 e 29 ottobre, sempre dalle 4 alle 7 del mattino.

 

Il blocco è stato ideato per consentire all’Anas l’esecuzione dei lavori di manutenzione delle parti sottostanti le rampe dell’asse attrezzato con l’ausilio dei cestelli elevatori. Sono gli ultimi interventi previsti per la riqualificazione dell’infrastruttura che attraversa il centro urbano e che, data la loro particolare complessità, si svolgeranno di notte, in modo da ridurre al minimo i disagi nella viabilità cittadina. A sorvegliare i cantieri ci saranno le pattuglie della Polizia municipale che dovranno garantire la massima sicurezza anche agli operatori.

E intanto si concluderanno oggi i lavori in corso da giovedì scorso sulla rampa di ingresso dell’asse attrezzato verso Chieti da piazza della Marina, anch’essa chiusa alle auto per consentire all’Anas di completare i lavori di manutenzione della stessa struttura, con la riapertura dei buchi pluviali. «Dalle 16 di oggi l’intervento sarà definitivamente concluso», ha annunciato l’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli ufficializzando i nuovi provvedimenti.

I lavori prevedono il rifacimento dei bocchettoni per lo scarico delle acque di piattaforma lungo tutto il tratto di viadotto interessato dal cantiere e per l’esecuzione di tali opere è stato necessario ingombrare con materiali, attrezzature e macchinari la carreggiata in direzione Chieti.

Anche ieri l’intervento ha causato qualche fila su via Andrea Doria e piazza della Marina intorno alle 9, ora di punta: «la presenza della Polizia municipale», commenta soddisfatto Fiorilli, «ha permesso di garantire la fluidità del traffico».

 26/10/2010 9.10