Edilizia scolastica e circondari nel consiglio provinciale di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1222

PESCARA. Si è riunito ieri, in via d’urgenza, il Consiglio provinciale convocato dal presidente Giorgio De Luca, per votare alcune variazioni di bilancio e discutere di questioni relative al territorio.

 

In primis l’interrogazione del consigliere dell’Idv, Camillo Sborgia, che ha chiesto lumi all’assessore all’Edilizia scolastica, Fabrizio Rapposelli, circa i ritardi dei lavori del secondo stabile antistante la scuola “Michetti”. L’assessore ha assicurato che la Provincia ha effettuato già la gara d’appalto aggiudicata all’impresa Di Carmine. «Abbiamo consegnato i lavori e la ditta, dalla scorsa settimana, ha aperto il cantiere. Gli interventi termineranno a febbraio 2011. Dal prossimo anno scolastico la Provincia avrà quindi a disposizione una nuova scuola», ha aggiunto l’assessore.

Il Consiglio ha discusso poi la mozione del consigliere del Pd, Antonio Di Marco, emendata dal capogruppo del Pdl, Angelo Faieta e dal consigliere Camillo Savini, sul circondario di Scafa, che rappresenta un punto di riferimento per 24 comuni del pescarese.

 In sostanza Di Marco ha chiesto di avviare la procedura amministrativa per consentire al circondario di Scafa di continuare ad erogare i servizi. L’assise ha approvato all’unanimità il documento nel quale, grazie all’emendamento della maggioranza, si stabilisce anche la necessità di ripristinare a Penne lo stesso servizio in precedenza erogato e poi soppresso, vale a dire il rilascio dei tesserini venatori, delle licenze di pesca, dei tesserini per la raccolta funghi e non solo. Sono state ratificate poi due delibere: la prima relativa ad una variazione di bilancio che prevede un incremento della spesa di 23mila euro per l’acquisto di arredi scolastici.

«Una decisione necessaria – ha detto il presidente della Provincia, Guerino Testa – a seguito dell’aumento della popolazione scolastica che comporta una maggiore fornitura  di arredi e suppellettili».

 La votazione ha visto maggioranza e Idv votare a favore, con l’astensione del gruppo consiliare del Pd. La seconda delibera approvata riguarda un’altra variazione, per dare il via ai progetti denominati “Women media in Euromed e Women for Change” per favorire il partenariato e la cooperazione con i Paesi del Mediterraneo. Successivamente il Consiglio, con un’altra variazione di bilancio, ha inserito nell’annualità 2010-2011, con votazione unanime, l’intervento del sistema di piste ciclabili che la Fater, sulla base di un protocollo d’intesa siglato con la Provincia nei mesi scorsi, andrà a realizzare a Pescara, per un importo di 300mila euro a carico dell’azienda, dei quali 75mila per la fornitura di arredo urbano.

23/10/2010 11.22