Di Dalmazio:«Ryanair resta e potenzia»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2043

ABRUZZO. Nuove prospettive di rilancio per l'aeroporto d'Abruzzo dopo la riunione tra la Regione Abruzzo, la Saga e Ryanair, che si è tenuta nella sede di Dublino della compagnia aerea irlandese.

 

L'incontro ha confermato, secondo quanto riferito dalla Regione,  la buona tenuta dei rapporti tra Ryanair e Saga ed avrebbe posto le basi per una «nuova stagione di rilancio dello scalo aeroportuale abruzzese». Infatti secondo l'assessore al Turismo Mauro Di Dalmazio l'incontro di Dublino avrebbe ribadito come la compagnia low cost consideri ancora strategico l'aeroporto d'Abruzzo.

«E posso dire», ha aggiunto l’assessore, «in accordo con questo anche con Saga, che anche l'aeroporto considera strategico il rapporto con la compagnia irlandese. Su questa base  consideriamo senza dubbio positive le risposte che ci ha dato la Ryanair, che potrebbe anche avviare in futuro un percorso per una maggiore presenza all'interno dello scalo abruzzese».

 Condivisione di vedute anche da parte della Saga, la società che gestisce l'aeroporto, che nella riunione con Ryanair era presente con il presidente Carla Mannetti e il componente del Cda, Gianluca Caruso.

«Non posso che esprimere grande soddisfazione per l'esito dell'incontro con i vertici di Ryanair - ha commentato Carla Mannetti -. I rapporti tra la Saga e la compagnia aerea sono saldi. Ieri sono state poste le basi per la stesura del nuovo piano marketing 2011, che rappresenta il secondo obiettivo importante che il socio Regione Abruzzo ha assegnato all'attuale CdA, dopo quello della ricapitalizzazione».

 Sulla stessa linea i vertici della Ryanair che hanno giudicato "positivo" l'esito dell'incontro e le parole della responsabile per l'Italia, Melisa Corrigan, confermano lo stato dei rapporti. «Ryanair quest'anno trasporterà oltre 350.000 passeggeri da e per Pescara e contribuirà così a sostenere 350 posti di lavoro, a testimonianza dell'impegno e del ruolo di prim'ordine che la compagnia ricopre in Abruzzo».

 Presente all'aeroporto d'Abruzzo dall'aprile 2001 con il primo volo Pescara-Londra Stansed, Ryanair ha trasportato finora circa 2 milioni di passeggeri da e per Pescara, basato un aeromobile e aperto sette rotte che porteranno il traffico Ryanair a oltre 350 mila passeggeri l'anno.

PRETURO LE NUBI NON SI DIRADANO

 Da circa un anno però l’Abruzzo ha anche un secondo aeroporto. Con lo spostamento in tutta fretta del G8 a L’Aquila infatti sono stati effettuati oltre 10 milioni di euro di lavori d’urgenza e coperti dal segreto di Stato dalla protezione civile per accogliere i capi di stato partecipanti al meeting. In molti sono poi arrivati con gli elicotteri alloggiando a Roma. Nel frattempo il Comune ha esperito una gara anche contestata per l’assegnazione della gestione e sembrerebbe ci sia la volontà per far davvero decollare lo scalo chiuso tra le montagne ed adatto però solo ad aeromobili di medie dimensioni.

Oggi però il responsabile dell’Enav, l’ente dell’aviazione civile è stato chiaro

«L'aeroporto di Preturo ha potenzialità per diventare uno scalo commerciale, ma occorrono volontà precise, piani industriali seri e investimenti sicuri», ha detto il responsabile dell'area operativa della società nazionale per l'assistenza al volo (Enav), Massimo Bellizzi.

 Per il commissario per la ricostruzione e presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, «l'aviosuperficie di Preturo può assolvere benissimo a compiti di protezione civile, per il resto stiamo aspettando che il Comune dell'Aquila, proprietario dell'area, e l'Air Vallé, società di gestione, ci faccia conoscere il piano industriale e l'utilizzo».

«Posso dire che l'idea di completamento e ampliamento c'é - ha continuato Chiodi -, ma deve essere legata a investimenti e capacità dei privati. E' finita l'era del pubblico che ricopre i buchi di bilancio».  Chiodi ha sottolineato che lo scalo aquilano nei prossimi anni «avrà un valore importante perché il territorio, alla luce della ricostruzione, sarà molto vivo dal punto di vista imprenditoriale».  Il 2 ottobre scorso da Preturo è partito il primo volo commerciale in occasione della trasferta dei giocatori dell'Aquila calcio in Sardegna.

20/10/2010 17.33