Bimbo di 4 mesi muore dopo incidentre stradale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3109

PESCARA. Hanno sperato fino all'ultimo istante i parenti del bimbo ma questa mattina è arrivata la tragica notizia.

E' morto stamattina all'ospedale di Pescara, reparto di Neurochirurgia dove era ricoverato in prognosi riservata, il bambino di 4 mesi che era finito ieri in coma per lo scoppio dell'airbag della vettura della madre. Il piccolo aveva riportato un grave trauma cranico era entrato in coma.

L'incidente era avvenuto a Lanciano mentre i due erano a bordo di una Opel Vectra: l'airbag era esploso dopo l'urto della autovettura con il guard rail, la mamma era uscita illesa. Per il piccolo, invece, subito la situazione è sembrata disperata ed è stato trasportata d'urgenza da un'ambulanza del 118 giunta sul posto al nosocomio pescarese.

L'incidente, le cui cause sono ancora da accertare e che non ha coinvolto altre vetture, è avvenuto in località Santa Maria dei Mesi, lungo la provinciale che da Lanciano porta a Orsogna.

Nell'auto al momento dell'impatto c'erano solo la mamma e il bimbo, sistemato nel seggiolino posizionato sul sedile anteriore, dando le spalle al parabrezza.

La donna ha perso il controllo del mezzo ed è andata a sbattere contro il guard rail. Gli air bag sono entrati in funzione e se quello della donna le ha permesso di uscire completamente illesa dalla vettura, per il bimbo sarebbe stato fatale.

Ad occuparsi dei rilievi e' stata la polizia municipale di Lanciano.

La procura di Lanciano ha aperto una indagine sull'incidente ed ha affidati una perizia tecnica per verificare il buon funzionamento del sistema di sicurezza sulla Opel Vectra Sw che era condotta dalla donna, di origine polacca. 15/10/10 12.28