Rete del gas a Pescara: 3 mesi di lavori per la messa a norma delle reti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

798

PESCARA. Un investimento complessivo pari a 462mila euro per la manutenzione, il risanamento e il rifacimento dell’intera rete della distribuzione del gas sul rione sud di Pescara.

E’ quello che Comune di Pescara e Pescara Gas hanno avviato per la messa a norma di tutte le reti e gli allacci gas di impianti che addirittura risalgono al 1955, dunque a 57 anni fa, e non hanno mai subito un adeguato intervento di manutenzione. E per gravare il meno possibile sulle tasche dei cittadini, Pescara Gas interverrà non solo sulla rete pubblica, ma anche nelle aree private. A partire da oggi, lunedì 9 gennaio, e sino al prossimo 23 marzo il cantiere interesserà, per singoli lotti, l’intera zona della Pineta D’Avalos, imponendo il divieto di transito e fermata in via De Cecco, via Braga, via Patini, via Tosti, via Michetti e viale Primo Vere per lotti stradali. «Ai cittadini chiediamo collaborazione per consentire lo svolgimento di un’opera storica», ha annunciato il sindaco Luigi Albore Mascia.

L’unica spesa che resterà a carico dei cittadini è quella relativa al ricollegamento dell’impianto interno al contatore esterno, opera che dovrà essere realizzata da un idraulico di fiducia che dovrà anche rilasciare le certificazioni. «Ritengo sia chiaramente evidente il vantaggio per gli utenti interessati», ha detto il sindaco. «Si tratta di 700 famiglie, alle quali l’amministrazione comunale di Pescara ha inteso tendere una mano, non volendo gravare in alcun modo sulle economie familiari, ma piuttosto cercando di garantire l’esecuzione di lavori improcrastinabili. Intanto – ha aggiunto il primo cittadino - tutti i pescaresi interessati sono già stati debitamente informati con una lettera che abbiamo inviato agli utenti per chiedere la loro disponibilità e la collaborazione per realizzare insieme una città più efficiente, moderna e soprattutto sicura».

Gli interventi programmati sono necessari e inderogabili e dopo Villaggio Alcyone, il secondo blocco di lavori riguarderà tutta la riviera sud. Il cantiere si aprirà oggi e si concluderà solo il prossimo 23 marzo, interessando ogni singola strada per piccoli lotti. In ogni arteria, durante lo svolgimento degli scavi, saranno vietati il transito, la sosta e la fermata dei veicoli, dalle 8 alle 17: le strade che, una dopo l’altra, saranno occupate dal cantiere, saranno via Paolo De Cecco, via Braga, via Patini, via Francesco Paolo Tosti, via Francesco Paolo Michetti e viale Primo Vere. Chiuso il secondo blocco si passerà a viale Bovio, con l’obiettivo di eliminare tutta la rete vecchia del gas entro un anno e mezzo. «Ora occorre sensibilizzare i cittadini che spesso non si rendono conto dei pericoli, a fronte di un censimento che Pescara Gas ha effettuato casa per casa individuando tutte le possibili fonti di rischio», chiude Mascia.

 09/01/2012 08:06