Primarie centrosinistra Montesilvano, Forestieri: «per la città un ruolo da protagonista»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3787

MONTESILVANO. Mancano 11 giorni alle primarie del centrosinistra di Montesilvano (domenica 15 gennaio dalle 8 alle 22). Sei candidati per un solo posto.*DOVE E COME SI VOTA

MONTESILVANO. Mancano 11 giorni alle primarie del centrosinistra di Montesilvano (domenica 15 gennaio dalle 8 alle 22). Sei candidati per un solo posto.

*DOVE E COME SI VOTA

Il vincitore dovrà battersi la prossima primavera con il candidato del centrodestra, di Rifondazione (che non ha aderito alle primarie del centrosinistra) e con le liste civiche, per decretare il nuovo sindaco di Montesilvano. Le primarie del centrosinistra vedono in corsa sei aspiranti sindaci: Candeloro Forestieri (Pd), già dirigente al Comune di Montesilvano e alla Provincia di Pescara, Attilio Di Mattia attuale consigliere alla Provincia di Pescara nelle fila dell’Idv, Nino D’Annunzio ex Ds e secondo candidato espressione del Partito Democratico, Pino Costa per lo Psi, Paolo Di Girolamo (Sel) e l’architetto Marco Volpe, terzo candidato espressione del Pd.

Da oggi, uno alla volta, li conosceremo un po’ meglio.

Candeloro Forestieri ha 61 anni, una laurea in giurisprudenza, una in Economia e Commercio e una in Filosofia. E' stato Dirigente presso il Comune di Montesilvano dei Settori Affari Amministrativi Generali, Gestione del Personale e Contratti, Servizio Finanziario Patrimonio. Ha lavorato alla Provincia di Pescara come dirigente, vice segretario generale e ragioniere capo.

Per Montesilvano vuole un ruolo da co-protagonista con gli altri Comuni e con la Provincia e la Regione delle scelte nelle strategie occupazionali, puntando in particolare, sulla “green-economy”, sulla riconversione ecologica dell’economia e sulla innovazione come motore di sviluppo, con una formazione strettamente connessa con le aziende.

Tra i suoi obiettivi anche elevare la qualità dell’ambiente «mettendo la persona al centro di ogni progettualità» e «creare nuovi spazi, per offrire una rete di relazioni, capace di creare coesione sociale».

«Abbiamo la determinazione di voler rappresentare un visibile cambiamento nei modi, nei tempi, nelle prospettive», spiega. «La casa comunale non è un luogo di rivincite, uno strumento contro gli avversari, un castello, nel quale rinchiudersi solo con gli amici. E’ invece lo spazio nel quale, con il più largo contributo, una comunità si riconosce, si confronta e poi finalmente sceglie nell’interesse di tutti».

Il passato recente della città, secondo Forestieri, non è stato «all’altezza delle sue straordinarie potenzialità, della sua capacità di essere considerata fuori dai propri confini. Oggi, guardando al futuro, l’atteggiamento più responsabile è quello di chi pesa ruoli, responsabilità, atteggiamenti personali e comportamenti amministrativi: ogni giudizio deve essere seguito da una scelta ed ogni scelta va fatta in libertà».

«Non ci sono salvatori della Patria», continua il candidato, «non ci sono uomini da soli in grado di provvedere a tutto o di risolvere ogni problema, non c’è chi realisticamente possa pensare di essere la soluzione ad ogni problema; e questo vale innanzitutto per noi».

«Abbiamo a cuore la democrazia e la partecipazione, quella che attraverso le “Ville” e tutte le associazioni possano rendere ognuno “cittadino” e non solo elettore», continua l’aspirante sindaco. «I giovani devono essere chiamati ad essere attori consapevoli e protagonisti della loro vita e della loro città e ad essi vanno assegnate spazi, opportunità e soprattutto responsabilità».

La crescente presenza di cittadini, provenienti da altri Paesi, «cambia la città», ammette Forestieri, «ma è un cambiamento che va sostenuto con politiche di integrazione, la partecipazione e la responsabilizzazione, la valorizzazione delle culture, con l’apprendimento delle lingue».

04/01/2012 09:16

[pagebreak]

DOVE E COME SI VOTA

Sarà possibile votare dalle 8 alle 22 di domenica 15 gennaio. Possono partecipare alle primarie coloro che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età e che, cittadine o cittadini italiani, nonché cittadine e cittadini dell’Unione europea nonché cittadine e cittadini di altri paesi in possesso di permesso di soggiorno, residenti nel territorio comunale, dichiarino di riconoscersi nella proposta politico – programmatica del centrosinistra, di sostenerla alle elezioni amministrative del 2012 e accettino di essere registrati nell’ “Albo pubblico delle elettrici e degli elettori del centrosinistra Montesilvanese” al momento del voto.

Per essere ammessi al voto occorre esibire al seggio un documento di riconoscimento e la propria tessera elettorale. Non saranno accettati elettori che non esibiranno entrambi questi documenti. L’elettore deve, inoltre, esprimere il consenso scritto, all’inserimento del proprio nominativo nell’elenco pubblico dei partecipanti alla votazione.

Ogni elettore, in base alla propria residenza, vota nel proprio seggio naturale stabilito nel presente regolamento. Ogni elettore può perciò votare solo nel seggio che include la propria sezione elettorale o il proprio indirizzo di residenza.

Gli elettori che partecipano alle primarie devono versare, al momento del voto, una quota di almeno 1 euro. I minorenni non sono obbligati a farlo.

 SEGGIO 1 : Via D’Annunzio (ex Prenatal) per le sezioni elettorali che normalmente votano nelle scuole elementari e medie di Via D’Annunzio e Via S.Francesco (1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12, 47-48-49-50);

 SEGGIO 2: Via Togliatti (ex Costan) per le sezioni elettorali che normalmente votano nelle scuole elementari e medie di Via Costa e Via San Gottardo (34-35-36-37-38-39-40-41-42-51-52);

 SEGGIO 3: Via Verrotti (Distributore IP difronte Supermercato Oasi) per le sezioni elettorali che normalmente votano nelle scuole elementari di Via Lazio e Via Vitello d’oro (13-14-15-16-17-18-19-20-21-22-23-24);

 SEGGIO 4: Corso Umberto 453 (nei pressi di Lidl) per le sezioni elettorali che normalmente votano nella scuola elementare di Via Adige (25-26-27-28-29-30-31-32-33);

 SEGGIO 5: Piazza Giardino, Montesilvano Colle per le sezioni elettorali che normalmente votano nella scuola elementare di Montesilvano Colle (43-44-45-46);

 SEGGIO 6: Seggio speciale per under 18 e Extracomunitari che potranno recarsi a votare in un seggio appositamente allestito in Via D’Annunzio (ex Prenatal).