Pescara, prelevati 257 mila euro dal fondo di riserva

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1069

PESCARA. Circa 114mila euro versati quale contributo ordinario al Consorzio Asi Chieti-Pescara di cui il Comune è ancora socio.

Poi 15mila euro quale riconoscimento del debito fuori bilancio «lasciato dalla passata amministrazione comunale», sottolinea l’assessore Seccia, per lavori eseguiti dalla ditta Raver Ascensori, circa 24mila euro per l’approvazione del progetto di gestione della Riserva naturale dannunziana e 7mila euro per riparare alcuni mobili custoditi nel Museo Cascella e danneggiati dal tarlo trasmesso da un torchio storico ricevuto in donazione e consegnato dal consigliere Di Biase. Sono questi alcuni degli interventi finanziati attraverso l’ultimo prelevamento dal fondo di riserva, pari a 257mila euro complessivi, l’ultima manovra di bilancio del 2011. «A fine anno, come sempre accade – ha spiegato l’assessore Seccia – abbiamo ricevuto da alcuni settori la richiesta di rimpinguare voci di bilancio rimaste scoperte in fase di assestamento». Nel dettaglio 1.900 euro verranno impiegati per coprire il ritardato versamento di imposte e tasse sulle sanzioni amministrative emesse; 8mila euro per il settore della Protezione civile, di cui 4mila euro per l’acquisto di materiale di protezione delle unità dei volontari e altri 4mila euro per l’acquisto di attrezzature per fronteggiare un eventuale emergenza neve; 15mila euro sono stati destinati quale contributo per le attività culturali promosse della Fondazione ‘Genti d’Abruzzo’; 20mila euro sono destinati alla bonifica urgente e straordinaria delle discariche abusive di amianto individuate sul territorio cittadino; 23mila 347 euro quale ripristino di un fondo regionale destinato alla manutenzione della Riserva naturale dannunziana; 114mila euro quale contributo ordinario da versare al Consorzio Asi Chieti-Pescara di cui il capoluogo adriatico è ancora socio.

«Altri 15mila 240 euro – ha proseguito l’assessore Seccia – sono destinati al pagamento di un debito fuori bilancio maturato con la ditta Raver Ascensori dalla precedente amministrazione di centro-sinistra per interventi di manutenzione non saldati; 8mila euro verranno utilizzati per l’acquisto dei new jersey destinati ai lavori stradali; altri 24mila 596,40 euro sono necessari per il finanziamento del progetto di gestione della Riserva naturale ‘Pineta Dannunziana’ ormai pronto e che approderà in giunta subito dopo la pausa natalizia; 10mila euro serviranno per la redazione del Regolamento per l’installazione di impianti fotovoltaici». Infine 10mila euro verranno impiegati per la realizzazione di un Protocollo attuativo dell’Accordo quadro tra Università ‘D’Annunzio’ e il Comune per un progetto sulla pianificazione urbanistica. Mentre 7mila euro verranno utilizzati per il risanamento di alcuni mobili nel Museo Cascella: mesi fa il Comune ha ricevuto, tramite il consigliere Licio Di Biase, la donazione di un torchio storico giunto da Roma, un pezzo d’antiquariato di notevole fattura e pregio apprezzato e accolto con favore. Ma, nonostante la bontà della donazione, non ci si è resi conto che il torchio era stato colpito dal tarlo che, inevitabilmente, si è trasferito su alcuni mobili custoditi all’interno dello stesso Museo Cascella e che ora dovranno essere sottoposti con urgenza a lavori di restauro visto il loro valore.

 30/12/2011 10:02