Spot pubblicitario di 4 minuti per Pescara. Bocche cucite sui costi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2190

Spot pubblicitario di 4 minuti per Pescara. Bocche cucite sui costi
PESCARA. Uno spot di 4 minuti che «farà il giro delle fiere del turismo» ma che apparirà «in forma ridotta» anche sui canali televisivi nazionali.

E il nuovo asso nella manica dell’amministrazione di centrodestra guidata dal sindaco Albore Mascia che se non nasconde l’entusiasmo, tiene invece ben custoditi i costi dell’operazione. Sull’albo pretorio non c’è traccia di numeri e al momento non è possibile dire quanto si sia stato speso per realizzare il video. Non c’è traccia e non è stato detto nella pomposa conferenza stampa chi e quando ha dato l’incarico e su quali basi e come è stata svolta l’assegnazione. Ancora una volta un incarico diretto?

Quello che è saltato fuori è una carrellata di immagini «8mila riprese tra scatti fotografici e filmati» che scorrono velocemente, uno dopo l’altro, mostrando «le risorse» della città: dall’Aurum allo Stadio Cornacchia, dalla spiaggia al centro storico. E poi ancora La Nave di Cascella, le piscine Le Naiadi. C’è anche il porto ma per quanto pubblicità si voglia fare resta al momento bloccato e ‘incastrato’ nella vicenda assurda del dragaggio stoppato sul nascere. Si rischia di scivolare addirittura in pubblicità ingannevole perché se sulla carta la città è dotata in effetti di uno scalo portuale, in realtà, se le cose non si muoveranno in fretta, si rischia addirittura la chiusura.

L’iniziativa di confezionare questa ‘cartolina’ in movimento è stata dell’assessore Berardino Fiorilli, promotore del progetto quale primo titolare della delega al Turismo, prima del passaggio di consegne all’assessore Barbara Cazzaniga.

Le riprese dall’alto sono state rese possibile grazie alla collaborazione con il Reparto Volo della Polizia di Stato. L’idea e la concezione del prodotto è di Loris Incarnato, responsabile del progetto che ha scelto il tema del ‘volo’ perché «il più rappresentativo del volto di Pescara».

L’intero clip ha richiesto l’utilizzo di 6 fotocamere ad alta definizione, 18 obiettivi, 8mila scatti, 3 ore di riprese aeree, 30 giorni di riprese e 40 giorni di post-produzione. Come detto sui costi non ci sono informazioni. Protagonista delle riprese e degli scatti fotografici è Massimiliano Costantini, un giovane fotografo impegnato nella comunicazione visuale. La musica scelta è inedita ed è di Andrea Gabriele, musicista e sound designer «che ha al proprio attivo pubblicazioni internazionali». Il supporto tecnico è di Alex Di Nunzio e la copertina del video è di Fabio Di Donato. «Abbiamo voluto affidare tale lavoro a giovani talenti della nostra città», ha sottolineato l’assessore Fiorilli, «che hanno realizzato un prodotto straordinario, a testimoniare la nostra volontà di investire sui nostri ragazzi che hanno garantito impegno, serietà e grande professionalità».

Di sicuro i giovani incaricati hanno un curriculum eccellente che forse sarebbe stato meglio divulgare insieme a tutti gli altri documenti che la legge dice che devono essere pubblicati.

«Pescara è una città-gioiello», ha sottolineato il sindaco Albore Mascia, «e volevamo trovare un modo per proiettare all’esterno il vero volto di Pescara, ovvero consentire a chi vive fuori regione o addirittura fuori Italia di conoscere realmente il nostro territorio, tanto da volerci venire a trascorrere le proprie vacanze».

27/12/2011 10:55